0 Shares 11 Views
00:00:00
18 Dec

Tutelare la propria privacy da Google Street View

LaRedazione - 26 maggio 2009
LaRedazione
26 maggio 2009
11 Views

Quando qualche mese fa alcuni cittadini inglesi hanno visto le Google Car fotografare le loro case, si sono ribellati appendendo fuori dalla porta dei cartelli che vietavano le riprese.

Paul McCartney ha ottenuto la rimozione da Google Street View delle fotografie della sua casa di St John’s Wood, invocando la violazione della privacy.

Pochi giorni fa, in Germania, l’autorità nazionale tedesca per la protezione della privacy ha chiesto, con toni non proprio amichevoli, di adeguare le foto alle norme sulla privacy previste dal governo tedesco, che vieta fotografie a persone e alle proprietà pubblicate senza il consenso.

In Grecia il governo ha vietato la ripresa fotografica al livello della strada, per evitare che venissero ripresi i volti delle persone e le targhe delle automobili.

Ma non basta. Con la vista tridimensionale degli edifici, molte informazioni potrebbero essere utilizzate in modo pericoloso da furfanti e malintenzionati.

Insomma, per quanto ci sembri divertente poter vedere al computer la Tour Eiffel da vicino o camminare per le strade di Los Angeles, a nessuno piacerebbe essere ripreso per strada magari in un momento in cui dovrebbe essere in ufficio, e tantomeno è piacevole sapere che la propria casa è esposta a pubblico dominio!

In tutta risposta, Google ha escogitato un metodo che dovrebbe accontentare tutti: chiunque può far cancellare la propria abitazione dalle mappe di Google Street View grazie ad un’area del sito dedicata.
Il servizio è già attivo in Italia, Francia, Spagna, Olanda e Gran Bretagna, e milioni di utenti hanno già utilizzato il servizio, a dimostrazione del fatto che preferiamo la privacy ad una passeggiata virtuale intorno al mondo!

Loading...

Vi consigliamo anche