0 Shares 10 Views
00:00:00
17 Dec

Twitter e Facebook facilitano il lavoro dei ladri

LaRedazione - 28 agosto 2009
LaRedazione
28 agosto 2009
10 Views

Troppi dati personali che girano liberamente in rete, troppa fiducia in chi ci chiede di stabilire una connessione. A trarre beneficio da questa valanga di informazioni gratuite sono soprattutto i ladri, per i quali Facebook e Twitter sono una sorta di grande negozio online.

E’ questo l’allarme lanciato da un assicuratore della Legal and General,  che mette in guardia gli utenti che, ormai, si buttano letteralmente tra le braccia di perfetti estranei.

Alla base di questo avviso c’è una ricerca che ha rilevato alcuni dati esemplari: il 38% degli iscritti ai social network ha raccontato agli altri i propri piani per le vacanze di questa estate, e il 33% ha rivelato le destinazioni dei week-end i relax. Un quarto degli utenti ha addirittura discusso "wall-to-wall" i programmi per l’estate, il che significa non avere nessun controllo su chi legge queste informazioni.

Alcuni disattenti scrivono anche il loro indirizzo di residenza mettendolo in bella mostra sul profilo, altri il loro numero di telefono e altri ancora l’indirizzo di posta elettronica. Insomma, dei veri e propri kamikaze.

I ladri approfitterebbero delle amicizie che la gente stringe in rete per ottenere informazioni su quanto c’è di realmente sottraibile.

Michale Fraser, un ex-ladro che adesso lavora come esperto della sicurezza per la BBC, ha detto che per uno svaligiatore è fin troppo facile ottenere informazioni sulle proprietà delle persone tramite i social network e tramite Google Street View, e il bello è che può ottenere questi dati standosene tranquillamente seduto sul divano di casa propria.

Loading...

Vi consigliamo anche