Un malware prende di mira il Tibet

Secondo ComputerWeekly.com, è stato installato un malware sul sito web www.FreeTibet.org.

Spencer Parker, direttore manager di ScanSafe, ha detto che il sito creato per la difesa dei diritti umani è stato attaccato da un Trojan.

In pratica, ScanSafe avrebbe trovato un iFrame invisibile che rimanda i visitatori ad un sito web infetto, che sembra sia ospitato da alcuni server in Taiwan.

Ovviamente, dati i recenti scontri, le manifestazioni e le varie voci di corridoio che parlano di un probabile boicottaggio delle Olimpiadi, si pensa che qualcuno stia facendo di tutto per monitorare e interrompere le attività di chi combatte per la libertà del Tibet.

Le luci sono puntate sulla questione tibetana e i cybercriminali approfittano della situazione, e di internet, per diffondere malware che colpiscono i diritti umani e tutti coloro che si impegnano affinché vengano rispettati. Anche il mondo virtuale viene attaccato, come se ciò che sta accadendo nel mondo reale non bastasse.

Anche se sembra che il problema sia già stato risolto, ComputerWeekly.com raccomanda tutti i websurfer di stare attenti e di tutelarsi per non essere coinvolti in questo atto vandalico.