Venderesicuro.it, l’e-commerce secondo eBay

Nasce dalla collaborazione tra eBay, il famoso sito di aste, e la Polizia Postale allo scopo di abituare anche gli italiani alla cultura della buona vendita sul Web: si chiama Venderesicuro.it e si tratta di una vera e propria campagna educativa.

Si fonda su quattro regole che rimandano all’acronimo Safe e si basa su altrettante parole-chiave: sincerita, apertura, flessibilita ed efficienza.

L’iniziativa permette attraverso il mini-sito venderesicuro.it di reperire indicazioni utili per organizzare le attività online (dalle inserzioni fino alle spedizioni) in modo corretto e sicuro.

La prima regola di un venditore in Rete è sincerità e si basa nella descrizione della merce in modo esaustivo e dettagliato; l’apertura del venditore nei confronti dell’acquirente è un altro elemento essenziale. Viene consigliato al venditore di essere sempre a disposizione dell’acquirente per qualsiasi spiegazione garantendo inoltre il diritto di recesso dall’acquisto così come è previsto dalla legge.

Il venditore deve essere inoltre anche flessibile, cioè offrire all’acquirente più alternative rispetto ai mezzi di pagamento sempre sicuri e tracciabili. Ultimo elemento consigliato è quello dell’efficienza per cui l venditore deve assicurarsi che la merce giunga al destinatario imballando bene l’oggetto, indicando prima della vendita le indicazioni sui tempi di spedizione.

L’iniziativa è stata varata a seguito dell’aumento spropositato di denunce per frodi pervenute, aal febbraio 2006 al settembre 2008, al Commissariato online e che ammontano a 7.249, per un totale di 2.800 persone denunciate e 80 arresti effettuati.

Su eBay sono presenti oltre 20.000 negozi italiani e le regioni più orientate alla vendita sono la Lombardia, il Lazio e la Campania; tra le categorie di merce più vendute ci sono i prodotti enogastronomici, in particolare dall’Umbria e dalle Marche e in Emilia Romagna. In Valle d’Aosta, Puglia e Friuli, si vendono apparecchiature musicali. La Puglia è in testa per la vendita dispositivi audio portatili con il 44% tutti quelli venduti in Italia.

La Campania è in testa per la vendita di oggetti legati al collezionismo. Il 45% delle banconote straniere vendute in Italia arriva proprio dalla Campania. Sicilia e Liguria vendono soprattutto giocattoli, mentre dal Lazio proviene la vendita del 45% di articoli legati all’ufficio. Dalla Toscana, invece, si vendono le stesse attività commerciali in rete.