0 Shares 15 Views
00:00:00
14 Dec

Wikipedia caccia 250 autori fasulli

Michela Fiori
23 ottobre 2013
15 Views

Ben 250 autori fantoccio rischiano di minare la credibilità dell’enciclopedia web più usata al mondo: Wikipedia. Ebbene sì è successo, il timore degli utenti più smaliziati si è avverato: duecentocinquanta autori pagati da aziende, personaggi famosi e società hanno scritto finte recensioni e finte definizioni sotto pagamento. Un colpo al cuore al concetto di enciclopedia libera e democratica che sarà dura da riparare.

Da Wikipedia intanto fanno sapere che sono stati cacciati dalla piattaforma e che i contenuti fake sono stati cancellati. A rivelare la decisione di Wikipedia è stata Sue Gardner, direttore esecutivo della Wikimedia Foundation. La Gardner ha rassicurato gli utenti specificando che i controlli vanno avanti e che non è escluso un’altra operazione di pulizia dagli utenti finti. In una piattaforma che ha 29 milioni di articoli scritti e tradotti in 287 lingue e 500 milioni di fruitori è facile capire quanto la piattaforma sia lunga e impegnativa, a mettersi contro spesso sono gli interessi personali. “Per ogni articolo che viene eliminato – afferma la Gardner – ricevo una chiamata da una società di marketing che mi chiede di riscrivere quella voce”.

Il fenomeno di utenti finti a pagamento però non è un’esclusiva di Wikipedia ma di recente ha interessato anche altre vittime illustri come Yelp e TripAdvisor dove utenti fasulli (spesso agenzie specializzate in Seo e gestione della reputazione) hanno inserito finti commenti e recensioni allo scopo di promuovere un’azienda.

 

Vi consigliamo anche