0 Shares 9 Views
00:00:00
12 Dec

YouPorn: ufficiale la vendita del pacchetto azionario

LaRedazione
22 ottobre 2013
9 Views

Fabian Thylmann, il celebre ideatore di YouPorn – sito di intrattenimento erotico per adulti – ha deciso di vendere le quote del suo impero, soprannominato da tanti la gallina dalle uova d’oro per gli introiti prodotti. Tremano i milioni di utenti che ogni giorno si collegano al portale, spaventati che con il cambio di proprietario possano cambiare anche le modalità di fruizione dei contenuti. O i contenuti stessi addirittura!

Ancora non sono chiari i motivi che hanno spinto Thylmann ad una decisione del genere. Secondo alcune fonti, il miliardario sarebbe convinto, allo stato attuale delle cose, di non poter contribuire ulteriormente alla crescita del suo progetto. Nella convinzione, invece, che un nuovo proprietario possa portare ulteriori motivazioni ed impulsi, si sarebbe deciso a cedere le sue quote.

Secondo le prime stime, il valore totale del portale pornografico più famoso della rete si aggirerebbe intorno ai 100 milioni di dollari. Proprio per questo motivo, lo stesso Thylmann si sarebbe convinto ad affidare l’intera operazione di cessione a due esperti del settore che rispondono al nome di David Tassilo e Feras Antoon.

In realtà, maligne voci di corridoio sostengono che all’origine della decisione del patron ci sarebbero i suoi problemi legali. Fabian Thylmann, infatti, oltre che per la sua celebre creatura è noto alle cronache anche per alcune manovre finanziarie abbastanza spregiudicate che gli sono costate pesanti accuse di evasione fiscale. Probabilmente, quindi, la strategia di vendere la sua proprietà sarebbe legata proprio al desiderio di evitare ulteriori problemi con la giustizia.

Ma perché tutto questo interesse intorno a questa vendita? Quali sono i numeri del portale? Giusto a titolo esemplificativo ne elenchiamo qualcuno:
– circa 60 milioni gli utenti unici che si collegano ogni giorno al sito
– fatturati da capogiro che farebbero invidia ad una qualsiasi industria multinazionale di grandi dimensioni
– un impero che ha reso il trentacinquenne di Aquisgrana, Germania, uno degli uomini più ricchi ed influenti d’Europa.

Ovvio che una macchina da soldi del genere faccia gola a molti e si scateni tutto questo interesse intorno alla sua cessione. Se poi si pensa che la comunicazione è stata data direttamente da Thylmann con una lettera aperta rivolta ai suoi dipendenti e pubblicata sul web, il gioco è fatto. Il sospetto che si tratti di una trovata pubblicitaria per aumentare la visibilità del portale, come qualcuno ha ipotizzato, è più che lecito.

Vi consigliamo anche