0 Shares 14 Views
00:00:00
18 Dec

Ecco Twigis, il social network dedicato ai bambini

LaRedazione - 25 settembre 2013
LaRedazione
25 settembre 2013
14 Views

Spesso viene spiegato ai genitori che far utilizzare ai più piccini il computer è un qualcosa di assolutamente sbagliato: questo per due motivi ben precisi, di cui il primo è da ricercarsi nel fatto che stando sin da piccoli di fronte a computer, i bambini potrebbero rinchiudersi in casa e non vivere la loro vita come gli altri bambini, giocando nelle piazzette o andando al parco giochi il pomeriggio.

Il secondo motivo è da ricercarsi nel pericolo che rappresenta internet:  oltre ai tanti pedofili che si nascondono sul web esistono diverse minacce che talvolta trasformano anche gli adulti in delle vittime, in quanto ben mascherate.

Fortunatamente, però, non tutti i siti web sono pericolosi e qualcuno ha ben pensato di creare una sorta di social network per i più piccolini: ecco pertanto che nasce Twigis, il social network per i più piccini ideato da un gruppo emergente di esperti di internet.Si tratta quindi di un nuovo social network simile a Facebook, che è stato creato per coloro che appartengono alla fascia d’età che parte dai sei fino ai dodici anni: il social network è arrivato anche in Italia, e quindi anche i bambini italiani possono registrarsi sul sito e utilizzare il computer.

Ma in cosa consiste il nuovissimo social network per i più piccoli, e quali sono le sue caratteristiche estetiche e funzionali?
Il nuovissimo social network si presenta con una grafica molto colorata, che si adatta proprio alla spensieratezza dei più piccini, e ha diverse funzioni, come quella di richiedere l’amicizia agli altri iscritticondividere notizie, inviare messaggi, proprio come Facebook.

A differenza del “fratellone”, Twigis riesce ad avere un livello maggiore di sicurezza: le informazioni personali non verranno mai date ad altri utenti, e nemmeno ai siti partner del social network, ed inoltre non verranno diffusi e memorizzati i cookies, che non solo occuperebbero la memoria del computer, ma potrebbero essere l’elemento che potrebbe diffondere in un qualche modo i dati personali degli utenti iscritti sul social network.

Il social network, presente sul web da poco tempo in diversi Paesi, è riuscito ad ottenere un grande successo: sono infatti ben quattro milioni i piccini che hanno ottenuto il permesso di iscriversi a Twigis, e sicuramente il numero aumenterà, visto che la sicurezza è garantita al cento per centoI bambini quindi, in fatto di social, da oggi non avranno più nulla da invidiare agli adulti.

Loading...

Vi consigliamo anche