0 Shares 14 Views
00:00:00
15 Dec

Facebook: altra spesa ‘italiana’. Acquisita Monoidics

LaRedazione - 22 luglio 2013
LaRedazione
22 luglio 2013
14 Views

Facebook, la compagnia di Mark Zuckerberg, ha dato uno sguardo a Londra in cerca di startup, dove ha sede una compagnia generata da due giovani amici, ovvero la Monoidics, il cui animo e le cui origini sono decisamente italiane. I due creatori sono Cristiano Calcagno e Dino Distefano, che vedono in tale acquisizione l’opportunità tanto attesa di poter compiere quel salto di qualità tanto sognato, assurgendo con la propria azienda a livello internazionale, in parte già raggiunto con la creazione di una sede londinese e lo sviluppo di uffici a Tokyo e Seattle. L’annuncio è stato pubblicato sul blog della Monoidics, che però ha tenuto ancora segreti gli accorti stipulati con Facebook.

La società italiana sfrutta un ottimo sistema, denominato Infer, che consente di ricercare e in seguito correggere ogni bug di sistema venutosi a creare in fase di progettazione e sviluppo di un software. I due italiani si erano già messi in evidenza collaborando con Airbus e Mitsubishi, fino a solleticare l’interesse di Zuckerberg, il quale ha pubblicamente reso onore all’azienda, la quale, a suo dire, è stata in grado di sviluppare il miglior programma di controllo per altri programmi.

Facebook aveva già nel maggio del 2012 acquistato un programma di origine italiana, Glancee, che consente di accostare svariate persone a seconda dei loro interessi in comune e della vicinanza geografica. L’Italia, dunque, dopo soltanto un anno torna a far parlare di sé all’estero in ambito tecnologico, almeno per quanto riguarda i propri giovani, ma non di certo il livello d’interesse e attenzione che a questi viene dedicato. Non rassicura infatti il fatto che Monoidics si fosse sviluppato a Londra e diffuso in altri due paesi, tra i quali non compare l’Italia. Ciò evidenzia come la tanto temuta fuga dei cervelli nostrani non è in alcun modo contrastata, né attraverso finanziamenti né con la giusta dose di speranza nelle idee innovative delle nuove generazioni.

Al momento l’ultima comunicazione del gruppo di Monoidics è avvenuta, come detto, sul blog, dove gli amministratori hanno salutato i propri clienti e fan con un semplice: “We are excited to see what’s next”.

Loading...

Vi consigliamo anche