0 Shares 10 Views
00:00:00
16 Dec

Facebook imita la TV. Presto video spot da 15 secondi sulle pagine

LaRedazione - 1 agosto 2013
LaRedazione
1 agosto 2013
10 Views

La notizia arriva subito ai mercati e il titolo del social network più famoso al mondo decolla in borsa.A breve, l’area riservata ai newsfeed di Facebook potrebbe ospitare anche pubblicità video, oltre agli attuali annunci sponsorizzati, composti da fotografie e testo. Lo rivela in anteprima Bloomberg e, anche se la notizia è ancora ufficiosa e non confermata direttamente dalla dirigenza che fa capo a Mark Zuckemberg, sembra sempre più probabile che il colosso Facebook abbia deciso di investire in una forma di pubblicità che, fino a qualche tempo fa, era prerogativa delle emittenti televisive.

Le cifre dell’operazione, sempre secondo il reparto business di Bloomberg News, sarebbero davvero notevoli ed in grado di far concorrenza a network mondiali, con leadership consolidate nella vendita di spazi pubblicitari all’interno delle loro trasmissioni televisive.
Con più di un miliardo di utenti, Facebook può rivolgersi istantaneamente ad una buona fetta della popolazione del pianeta.
La messa in onda di ciascuno spot, secondo i calcoli, frutterebbe due milioni e mezzo al giorno. Si ipotizza che la vendita delle slot pubblicitarie potrebbe essere fatta per nazioni, target di pubblico e, sicuramente, fascia oraria.
Nei soli Stati Uniti, infatti, gli utenti collegati a Facebook in prima serata, variano da 80 a 100 milioni. Si comprende immediatamente che saranno molte le realtà imprenditoriali intenzionate a promuovere prodotti e servizi, tramite un innovativo canale dall’enorme potenziale.

Proprio la facilità di rivolgere spot video ad un determinato target, potrebbe essere un ulteriore incentivo, determinante per attirare grossi investitori. Il database di Facebook possiede informazioni personali degli utenti e può, senza grosse difficoltà, catalogarli per professione, fascia d’età ed altri parametri. Si può quindi pensare che i programmatori di Palo Alto faranno in modo di garantire agli acquirenti degli spazi, la possibilità di rivolgersi alla parte di pubblico desiderata, aumentando ancora di più il profitto derivante dalla pubblicità.

Per ora, la notizia della colonna destra di Facebook invasa da spot video è solo un rumor, anche se diffuso da una fonte più che attendibile come Bloomberg. Questo è servito a dare un’ulteriore spinta ad un titolo che, in borsa, non conosce periodi neri.
Ancora una volta, Facebook raccoglie i frutti di una costante politica di innovazione, incentrata sullo sviluppo e sulla ricerca di nuove frontiere, nelle quali investire risorse economiche, allo scopo di anticipare il futuro.

Loading...

Vi consigliamo anche