0 Shares 13 Views
00:00:00
16 Dec

Instagram, la conferma ufficiale: arriva la pubblicità

LaRedazione - 4 ottobre 2013
LaRedazione
4 ottobre 2013
13 Views

Il business pubblicitario arriva anche all’interno di Instagram, uno dei più popolari social network di condivisione fotografica del mondo. La conferma è arrivata direttamente con un comunicato ufficiale del team Instagram, nel quale è stato specificato come l’applicazione rappresenti un business crescente, con oltre centocinquanta milioni di utenti registrati.

Che Instagram avesse le potenzialità di diventare una miniera d’oro, lo si era capito dal momento dell’acquisizione della piattaforma da parte di Facebook. La capacità da parte di Instagram di lavorare le proprie foto con effetti e filtri particolarmente efficaci ed eleganti, senza risultare eccessivi o pacchiani, ha rappresentato subito una chiave del successo dell’applicazione.

Il boom degli smartphone ha fatto il resto, con i telefonini che sono diventati macchine fotografiche utilizzabili ovunque e in qualsiasi momento, spesso con risultati eccellenti, paragonabili a quelle di fotocamere professionali. Un’applicazione come Instagram rappresenta senz’altro una soluzione ideale per lavorare in tempo reale, condividere le proprie foto, e con il ‘trust’ con Facebook renderle subito disponibili per la visione con tutti i propri amici sul social network.

Un successo innegabile, ed in molti pensavano che fosse ormai solo questione di tempo, e poi Facebook avrebbe deciso di monetizzare attraverso la pubblicità il grande successo della sua applicazione di ritocco e condivisione fotografica.

Il comunicato ufficiale del team Instragram spiega comunque come il processo non sarà immediato: la pubblicità su Instagram inizierà a comparire solamente a partire dai prossimi mesi (entro un paio di mesi, come si legge testualmente), e prima negli Stati Uniti e solo successivamente nei paesi europei, tra i quali l’Italia.

Ad ogni modo, gli sviluppatori garantiscono che l’inserimento delle inserzioni pubblicitarie non sarà particolarmente invasivo, ma riguarderà principalmente visualizzazioni sullo sfondo, banner che comunque non precluderanno la visione comoda ed intuitiva dei contenuti. Contenuti, è stato specificato proprio nel comunicato ufficiale, che non saranno in pericolo, ma resteranno sempre di proprietà dell’utente, e non ci sarà dunque nessuna connessione tra la tipologia di foto caricate ed i messaggi pubblicitari visualizzati, con l’utente che non sarà dunque utilizzato come ‘veicolo’ specifico per la scelta e la proposta delle varie inserzioni.

D’altronde Instagram era già finita nell’occhio del ciclone per una polemica in passato riguardante un tentativo di cambiare le regole della politica della privacy che non erano affatto piaciute agli utenti. Vedremo ora se le inserzioni pubblicitarie rappresenteranno un passo indietro riguardo la fruibilità di Instagram, oppure se l’applicazione riuscirà a mantenere ed incrementare la propria già elevata popolarità.

Loading...

Vi consigliamo anche