0 Shares 16 Views
00:00:00
16 Dec

Roma: arriva #gpssiamonoi, centinaia di tweet per segnalare i ritardi dei tram

LaRedazione - 2 settembre 2013
LaRedazione
2 settembre 2013
16 Views

È indubbio che i social network abbiano un ruolo determinante nel facilitare la vita ai pendolari che ogni giorno devono spostarsi a Roma usando i mezzi pubblici: l’ultimo esempio in ordine di tempo arriva dall’hashtag #ilgpssiamonoi, lanciato da alcuni profili Twitter per dare la possibilità agli utenti di rendersi attivamente utili segnalando arrivi, ritardi e disservizi che riguardano le linee che costituiscono la rete tranviaria della capitale d’Italia.

Ogni giorno centinaia di tweet forniscono aggiornamenti praticamente in tempo reale sul tragitto compiuto dai tram, e in caso di incidenti, guasti o rallentamenti vengono subito date indicazioni importanti sul da farsi e sulle alternative da affrontare.
In un’intervista pubblicata sul sito del quotidiano “Il Messaggero”, l’autore del profilo @voglioil19 spiega come l’iniziativa sia nata sin dai tempi dal liceo ed è proseguita negli anni dell’università: in un primo momento, le informazioni circolavano esclusivamente tra amici attraverso lo scambio di messaggi su WhatsApp, poi è stata presa la decisione di trasferirsi su Twitter, in modo da dare una mano anche a tutti gli altri pendolari. Vale la pena ricordare che il 19 è una delle linee di tram più trascurate dal punto di vista della manutenzione dei veicoli, i quali sono stati immatricolati parecchi anni fa, a differenza invece della 3 che invece è dotata di mezzi moderni, confortevoli, su ognuno dei quali è montata l’aria condizionata che consente di scampare, seppure momentaneamente, all’afa che ormai da anni caratterizza forse fin troppo le estati romane.

L’hashtag #ilgpssiamonoi si sta rivelando parecchio utile non solo a chi prende il tram, ma anche agli habitué dei treni Roma-Giardinetti e Roma-Lido, che lasciano davvero parecchio a desiderare dal punto di vista del comfort e della qualità del viaggio in sé. In breve tempo, l’iniziativa ha avuto un grandissimo successo e oggi sono centinaia i cinguettii che contribuiscono alla buona riuscita del servizio. Per il futuro, non si esclude un eventuale ingresso in Foursquare, una delle più note reti sociali basate sulla geolocalizzazione e usata praticamente in tutto il mondo.
Inviare un tweet con l’hashtag #ilgpssiamonoi è davvero molto semplice: è sufficiente indicare la linea, il numero identificativo della vettura, la direzione in cui è diretto il tram e la fermata dove è stato avvistato. I messaggi potranno tornare di grande aiuto per tutti quelli dotati di dispositivi mobili con reti internet 3G che avranno quindi la possibilità di rimanere costantemente aggiornati sulla situazione anche mentre si trovano in strada per andare a scuola o a lavoro.

Loading...

Vi consigliamo anche