0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Twitter: Obama è il più seguito, il Papa il più influente

Gianfranco Mingione
28 luglio 2013
9 Views

(@BarackObama): cinguettii per 34 milioni di follower! Secondo l’annuale rapporto Twiplomacy diffuso da Burson-Marsteller, il presidente Barack Obama, con 34 milioni di follower, è il leader politico più seguito sul noto sito di microblogging da messaggi (tweet) di 140 caratteri. Tra questi vi sono suoi sostenitori, politici e ben 148 leader mondiali. È anche grazie a Twitter e ai mezzi di comunicazione che Obama è divenuto il primo presidente nero della storia degli Stati Uniti. Sono stati analizzati 505 account governativi di tutto il mondo e la metà comprende il profilo personale di capi di Stato, capi di governo e ministri degli esteri.

(@pontifex): al secondo posto Papa Francesco. Subito dopo Obama c’è lui, il Papa del dialogo, della Chiesa dei poveri, della forte gestualità e della comunicazione, si direbbe in gergo, “a tutto spiano”: pur avendo “solo” 7 milioni di follower, il pontefice detiene il record di leader più influente e “ritwittato” dell’universo cinguettante. Il Papa, a differenza di Obama e altri, non interagisce con nessuno ma pubblica soltanto tweet che a loro volta vengono diffusi e replicati dai suoi seguaci. Al terzo posto sempre gli States, con la Casa Bianca (@whitehouse, 4 milioni circa), il presidente e il premier turco Abdullah Gul (@cbabdullahgul) e Tayyip Erdogan (@RT_Erdogan), entrambi sopra i 3 milioni. Nei primi cinquanta posti non figura nessun italiano.

Non mancano le donne, con la bellissima e influente Rania di Giordania, (@QueenRania), che si piazza al sesto posto. A seguire il presidente russo Dmitrij Medvedev (@MedvedevRussia), al nono e decimo posto ci sono, rispettivamente, l’account ufficiale del primo ministro britannico (@Number10gov) e la presidentessa dell’Argentina Cristina Kirchner (@CFKArgentina).

Vi consigliamo anche