0 Shares 12 Views
00:00:00
17 Dec

YouTube è meglio di Facebook per i teenagers americani

LaRedazione - 7 novembre 2013
LaRedazione
7 novembre 2013
12 Views

Facebook sta perdendo utenti: secondo una ricerca in America i ragazzini dai dodici ai quindici anni preferiscono utilizzare YouTube invece di Facebook, in quanto lo trovano molto più interessante e divertente rispetto al social network di Zuckerberg.

Ma per quale motivo YouTube pare riesca a riscuotere grande successo tra i giovani adolescenti?
Le motivazioni ufficiali ancora non sono state rilasciate, ma si possono fare tantissime ipotesi: in primis, YouTube permette a tutti di iscriversi, maggiorenni o minorenni e permette agli utenti presi in considerazione di avere gli stessi diritti e le stesse opzioni degli utenti più grandi, ovvero di quelli che hanno compiuto la maggiore età.

Forse questa motivazione ha spinto gli utenti verso YouTube: il social network dei video infatti sta riuscendo ad avere grandissimi consensi dai più giovani, mentre Facebook, seppur riesce a stargli col fiato sul collo, pare stia per perdere parecchie utenze, viste le sue limitazioni nei confronti degli utenti minorenni.

Facebook da una parte cerca di tutelare i minorenni, mentre dall’altra cerca di avere un numero maggiore di utenti e di affermarsi ancora di più sul web, ad esempio allentando le norme della privacy, cosa che ha fatto scatenare non poche polemiche, sopratutto da parte dei genitori dei giovanissimi iscritti su Facebook.

In ordine di preferenze quindi, YouTube riesce ad essere il primo, col cinquanta percento di utenza compresa nella fascia d’età tra i dodici ed i quindici anni: segue poi Facebook, che si blocca sul quarantacinque percento, e seguono poi tantissimi altri siti come Amazon, il grande magazzino virtuale, col ventisette percento di preferenze, e Google, col venticinque percento.

Sono quindi YouTube e Facebook a contendersi la cosiddetta leadership per quanto riguarda gli utenti di giovane età: a vantaggio del primo vale ancora una volta la pena di ricordare agli utenti che sul sito non ci sono limitazioni d’età, e che probabilmente, come detto prima, proprio per questo per i teenagers americani YouTube è meglio di Facebook.

 

Loading...

Vi consigliamo anche