0 Shares 14 Views
00:00:00
17 Dec

Il film di Instagram: un corto di 2 minuti con 852 foto

LaRedazione - 26 novembre 2013
LaRedazione
26 novembre 2013
14 Views
Il film di Instagram

Un film composto totalmente da foto prese dalla popolare piattaforma social Instagram. Per la precisione, ottocentocinquantadue scatti che vanno a formare un cortometraggio di due minuti, realizzato da Thomas Julien, che ha realizzato così un interessante esperimento non solo artistico, ma anche e soprattutto sociologico. Il film, intitolato semplicemente ‘An Instagram Short Film’, dimostra un assunto che da tempo viene sostenuto in rete. Ovvero, che a prescindere dall’enorme numero di utenti che ormai quotidianamente utilizza instagram, sfruttando gli smartphone per lasciare testimonianze dirette di vita vissuta, la varietà delle fotografie non è in realtà il massimo, anzi.

In moltissimi tendono a proporre gli stessi soggetti, da cieli azzurri a distese marine, fino alla classica foto dei propri piedi, non sempre per mostrare il paio di scarpe nuove, anzi. E così gli ottocentocinquantadue scatti messi insieme tutti da utenti diversi da parte di Julien, dimostrano come si possa creare un cortometraggio del tutto coerente e fluido nel movimento, semplicemente mettendo insieme tutte le foto scelte, come detto spesso estremamente simili fra loro.

Il risultato è sorprendente, si parte da scatti statici fino a fotografie in bicicletta che simulano il movimento attraverso una città, il tutto secondo un ritmo frenetico ma perfettamente coerente. Secondo Julien, un modo per dimostrare in maniera concreta quelle che sono le enormi possibilità della condivisione social nell’epoca di internet, realizzando così un prodotto che da una parte vuole essere un omaggio a tutti coloro che ogni giorno tengono viva un’applicazione come Instagram, che diventa quasi una cronaca diretta della vita quotidiana di milioni di persone; dall’altra però è impossibile non notare un pizzico di sarcasmo nel contro – messaggio del corto, ovvero nella possibilità di poter attingere ad un database quasi infinito di foto praticamente tutte uguali.

Una questione che nel mondo di internet è stata in realtà dibattuta a lungo, e che può riguardare molteplici scenari che finiscono per essere inesorabilmente ripetitivi. La foto al mare da sdraiati sulla spiaggia in estate è la numero uno in quanto ad essere riproposta in tutte le salse, ma spesso ci si ritrova anche letteralmente sommersi da scatti riguardanti prodezze culinarie, e piatti più o meno prelibati immortalati nella cucina di casa, oppure al ristorante. La ‘summa’ di tutte queste situazioni da luogo comune che ogni giorno vengono riproposte ciclicamente da Instagram, è stata immortalata dunque da ‘An Instagram Short Film’, che consacra dunque la celebre applicazione social come il più grande database di foto di uso comune del mondo.

Il film di Instagram dimostra la vastità di un progetto originale ma nello stesso tempo una ripetitività di foto postate dall’applicazione.

Loading...

Vi consigliamo anche