0 Shares 16 Views
00:00:00
16 Dec

Muore Talia: combatteva il cancro su YouTube

LaRedazione - 17 luglio 2013
LaRedazione
17 luglio 2013
16 Views

Ancora una storia che parte dal web arriva a commuovere il mondo intero: è morta Talia, la ragazzina che su YouTube aveva raccontato coraggiosamente la sua battaglia contro il cancro. La vita di Talia Castellano infatti è tragicamente cambiata nel 2007, quando era solo una ragazzina di tredici anni, e le era stato diagnosticato un neuroblastoma. Una forma di cancro molto aggressiva, ma la piccola Talia non si è mai persa d’animo, ed anzi nel corso degli anni è diventata una sorta di bandiera degli ammalati di tumore che non si arrendono, ed anzi sfruttano le moderne potenzialità della rete per sensibilizzare la gente attorno a questo tipo di problemi, e al tempo stesso per riuscire a dimostrare come il cancro non possa essere un freno ai propri sogni.

L’idea, grazie al popolare sito di condivisione video YouTube, è arrivata grazie alla moda dei tutorial sul trucco, passione di molte ragazzine dell’età di Talia e opportunità per le più abili truccatrici fai da te per diventare delle vere e proprie star di internet. Anche Talia ha deciso di pubblicare i suoi video nei quali dispensava consigli molto efficaci sul make up, senza vergognarsi della testa senza capelli a causa delle cure per il cancro.

Un esempio di coraggio e di vitalità che ha commosso l’America ed il mondo intero, tanto che in brevissimo tempo il canale YouTube di Talia Castellano ha raggiunto gli ottecentomila followers. Inoltre, la storia di Talia è stata ripresa da moltissimi altri media: la rivista Cover Girl le ha dedicato la copertina, e People Magazine l’ha addirittura resa protagonista di una sua campagna pubblicitaria. Un importante riconoscimento dal mondo della televisione è arrivato anche dallo spettacolo condotto dal Ellen Degeneres, uno dei talk show più seguiti in assoluto negli Stati Uniti, e che ha visto Talia protagonista di una lunga intervista.

A sei anni dalla diagnosi che le ha sconvolto la vita, però, la coraggiosa ragazza è stata costretta ad arrendersi al male, scatenando un’ondata di commozione collettiva davvero notevole. A portare ora avanti il suo ricordo ci saranno le tante iniziative intraprese mentre era in vita, segno di un’esistenza molto breve ma altrettanto intensa. La linea d’abbigliamento da lei messa in piedi, la fondazione per raccogliere fondi per studiare e curare la malattia che l’ha uccisa, e soprattutto i suoi video su YouTube, con quei trucchi per essere più belle che, al di là dell’aspetto esteriore, la renderanno sempre un esempio di bellezza dell’anima.

Loading...

Vi consigliamo anche