Viacom contro YouTube per violazione del copy

Ancora guai per Google che continua ad essere citato per violazione di copyright.

L’ultima denuncia arriva da Viacom, che ha deciso di far causa al motore di ricerca per la violazione del copyright da parte di YouTube.

Dopo una serie di “trattative improduttive”, Viacom ha deciso di intentare causa contro Google in quanto su YouTube sarebbero stati trasmessi oltre 160.000 filmati non autorizzati facendo sì che la società di Mountain View si arricchisse illegalmente alle spalle degli utenti e dei competitor; Google, accusa Viacom, ha “costruito un redditizio business sfruttando la devozione dei fan nei confronti del lavoro creativo di altri allo scopo di arrichire sè stesso e la sua casa madre Google. Il loro modello di business è chiaramente illegale e in chiaro conflitto con la legge sul copyright”.

Viacom controlla tra gli altri Mtv, Paramount Pictures, Dreamworks e oltre 130 network televisivi mondiali e ha per questo richiesto alla società di Mountain View un risarcimento danni pari a più di un miliardo di dollari.

Viacom aveva già chiesto il ritiro di oltre 100.000 videoclip scaricati illegalmente da suoi programmi televisivi ma adesso sia Google che YouTube sono stati accusati formalmente di “violazione massiccia e intenzionale dei diritti d’autore sui contenuti di intrattenimento di Viacom”.E per via di questa citazione, Google ha perso in Borsa l’1,28% mentre Viacom è avanzato dell’1,44%.