0 Shares 10 Views
00:00:00
15 Dec

YouTube di nuovo censurato in Cina

La Redazione - 24 marzo 2009
La Redazione
24 marzo 2009
10 Views

Nonostante la Cina continui a sostenere di non avere paura di Internet, da ieri sera YouTube risulta inaccessibile ai cinesi.

La pagina iniziale di YouTube non si apre oppure invia un messaggio di errore e il Governo cinese non ha spiegato le ragioni del blocco, che arriva dopo che la marina statunitense ha postato sul sito di video-sharing i filmati sull’incidente, avvenuto nel Mare del Sud della Cina, tra otto pescherecci cinesi e una nave da guerra Usa.

Sollecitao sulle ragioni del blocco, il portavoce del ministero degli Esteri ha ribadito che la Costituzione afferma “chiaramente la libertà d’espressione”, ma stabilisce alcuni limiti “attingendo alle esperienze di Paesi come gli Usa e il Regno Unito”.

“Molte persone hanno la falsa impressione che il governo cinese tema Internet”, ha aggiunto il portavoce del ministero degli Esteri, "ma la cifra degli internauti cinesi dimostra che è esattamente l’opposto”.

Interessante notare come la Cina non abbia bloccato solo YouTube ma anche molti siti e blog considerati "dissidenti" in quanto legati al Tibet o comunque considerati scomodi.

Nelle maglie della censura cinese sono finiti spesso anche Wikipedia, Skype e Google

Loading...

Vi consigliamo anche