0 Condivisioni 168 Leggi tutti gli articoli

Termostati Wifi: come scegliere il migliore per la propria casa

LaRedazione - 20 febbraio 2019
LaRedazione
20 febbraio 2019
168 Leggi tutti gli articoli
Termostati Wifi novità

Le case moderne diventano sempre più intelligenti e ricche di dispositivi connessi in rete. Sono in grado di fornire funzionalità e servizi che migliorano la qualità della vita delle persone che ci abitano.

Termostati Wifi: le novità

Una delle novità rilevanti in termini di domotica e di smart home è sicuramente quella legata ai termostati intelligenti, che si collegano alla rete Wifi.

Questi dispositivi in pochi click, riescono a gestire il calore della casa e a capire quanti gradi servono per garantire il benessere degli occupanti.

Uno strumento che sicuramente rivoluziona le modalità di gestione del riscaldamento dell’abitazione. Può essere controllato anche quando si è fuori casa attraverso il collegamento garantito da una applicazione dedicata installabile sullo smartphone.

I modelli disponibili sul mercato sono tanti con differenti prezzi e funzionalità. Proprio per questo è utile analizzare e confrontare i vari prodotti e affidarsi alla guida al termostato Wifi redatta da Recensioni sul web. E’ un portale che assicura una scelta di shopping consapevole e sicura testando i prodotti e confrontando la qualità sul web.

Come indicato in premessa, il termostato Wifi è un dispositivo che, una volta installato, permette di autogestire il riscaldamento della casa. E lo fa andando a capire da solo il momento dell’accensione e dello spegnimento, i gradi da impostare, garantendo la migliore qualità dell’aria a chi vive in tali spazi.

Costi e risparmi

Il punto fondamentale da considerare nella scelta è sicuramente il risparmio in bolletta che il sistema riesce a garantire. Grazie anche al fatto che è un sistema gestibile a distanza, quando nessuno è presente in casa.

Va considerata quindi la funzionalità in base alle proprie esigenze e necessità. Soprattutto, ad esempio per i single o le coppie, che durante il giorno sono sempre fuori casa a lavoro, sarà sufficiente un dispositivo che possa essere programmato a distanza.

Per le abitazioni in cui è presente gente durante tutto l’arco della giornata, dovranno essere scelti modelli che offrono funzionalità aggiuntive legate. Infatti, riescono dopo pochi giorni a capire le esigenze di tutti gli abitanti e che prendono in considerazione moltissimi aspetti nel decidere e regolare la temperatura in casa.

Alcuni modelli sono dotati anche di sensori, posizionabili all’interno delle varie stanze, che percepiscono la presenza di persone al fine della regolazione della temperatura finale degli ambienti. Ipiù avanzati e costosi, invece, offrono servizi di Geofencing, che grazie al collegamento con gli smartphone riescono a capire a che distanza da casa si trovano e a regolare la temperatura di conseguenza.

Le verifiche da effettuare

Un’ulteriore importante verifica che va effettuata è che il termostato sia compatibile con il sistema operativo del vostro smartphone o tablet. Quindi se si pensa di acquistare uno specifico modello prima verificate quali sono le versioni operative che supporta.

In base alla tipologia di riscaldamento presente: autonomo o centralizzato, troverete differenti categorie di termostati.

Nel caso di riscaldamento autonomo la sostituzione dei termostati con uno intelligente è un’operazione semplice. Nel caso di sistema centralizzato sopra i termosifoni, invece, dovranno essere messe delle valvole compatibili con il termostato Wifi.

L’installazione di per sé di questi sistemi non è complessa, ma ogni termostato andrà collegato alla vostra rete domotica di casa, o, in alternativa, va creata una nuova rete.

Se la casa è già smart, va verificato che il termostato sia compatibile con sistemi quali: Alexa, Google Assistant, Apple Homekit o IFTTT.

I prezzi

Se si ha un minimo di capacità e manualità è semplice intuire come installare questi dispositivi. Se invece prevale la paura di non farcela cè bene affidarsi a un tecnico competente.

I prezzi variano in base alle funzioni e caratteristiche che possiedono. Quelli più economici partono da 100-120 euro, anche se questi forniscono solo le funzionalità base e pochi programmi.

Per case di grosse dimensioni ci sono termostati con prezzi da 200-300 euro, cifra che va moltiplicata in base al numero di dispositivi che servono.

I migliori modelli, quelli con funzionalità elevate e che permettono un effettivo risparmio sulla bolletta annuale, arrivano a costare dai 700-800 euro. Si tratta, però, di soluzioni che garantiscono un controllo completo e un risparmio energetico importante.

Loading...

Vi consigliamo anche