0 Condivisioni 372 Leggi tutti gli articoli

Divina Pellegrini: arriva l’ennesimo titolo mondiale.

Emanuele Calderone - 7 dicembre 2016
Emanuele Calderone
7 dicembre 2016
372 Leggi tutti gli articoli
Federica Pellegrini campionessa del mondo a Windsor 2016

Un oro e un argento olimpici, 9 medaglie mondiali in vasca lunga, 29 medaglie europee complessive, 101 titoli italiani, un record europeo e uno mondiale che resistono entrambi dal 2009: Federica Pellegrini è probabilmente la più grande duecentista della storia del nuoto. Nessuna, in tutto il mondo, è riuscita a copiare le imprese della ragazza di Spinea, campionessa infinita che ormai da 12 anni viene vista come fonte d’ispirazione da tanti giovani nuotatori, italiani e non.

Eppure in una carriera quasi perfetta come quella della Fede nazionale c’è stato un titolo che a lungo è mancato: il suo palmarés è rimasto infatti orfano del titolo iridato sui 200 stile in vasca corta. Almeno fino a questa notte, sì perché alla fine, armata di determinazione e della sua infinita classe, Federica, la Divina, è riuscita nell’ultima impresa, quella che le mancava e si è laureata campionessa mondiale nei 200 stile libero in vasca corta. Una finale in cui sì mancavano le tre salite al podio all’Olimpiade di Rio 2016, ma che presentava in vasca pretendenti di altissimo profilo quali la Lady di ferro Katinka Hosszú (che all’ultima Olimpiade ha collezionato tre ori e un argento) e la giovane russa Veronika Popova, abilissima nella vasca da 25 metri.

Il 2016 di Fede è stato un anno quasi perfetto: l’1.54.55 fatto registrare al Sette Colli di Roma, il titolo europeo nei 200, gli ottimi tempi. Tutto, però, è diventato grigio quando a Rio l’infinita campionessa ha mancato il podio per un soffio: una gara sbagliata, che ha fatto gridare allo scandalo molti giornalisti, quasi come se si fossero scordati che, in fondo, anche lei è un essere umano. Amareggiata, ma non per questo sfiduciata, a Settembre la signora del nuoto italiano si è rimessa a lavorare e tutto l’allenamento ha dato dei frutti quasi insperati. Sì perché forse qualcuno lo ha dimenticato, ma da 12 anni a questa parte Federica continua imperterrita ad affrontare tutte le gare, lasciandosi sempre alle spalle atlete molto più giovani e, teoricamente, più arrembanti di lei.

Eppure nel pomeriggio del 6 Dicembre 2016, nella splendida cornice di Windsor, Canada, Federica ce l’ha fatta di nuovo e si è laureata campionessa del mondo. L’unico titolo che, fino a ieri, come già detto, le mancava. Ora  la campionessa veneta può dire davvero di aver vinto tutto e, ancora una volta, il mondo è ai suoi piedi.

All’oro nei suoi amati 200 stile, Federica ha poi aggiunto un argento altrettanto bello e inatteso, grazie alla staffetta 4×100 stile libero al femminile: assieme alle compagne di sempre, Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro e Aglaia Pezzato, Pellegrini è salita per la seconda volta sul podio, migliorando così il risultato di Doha 2014, che aveva visto le nostre ragazze vincere il bronzo mondiale.

Sarà finita qui? Fede riuscirà ora a sentirsi soddisfatta di quanto fatto? Noi crediamo di no: la sua voglia di vittoria sembra, mai come prima d’ora, viva: la strada per le Olimpiadi di Tokyo 2020 è ancora lunga, ma se queste sono le premesse, ci sarà solo che da divertirsi.

[foto: sky.it]

Loading...

Vi consigliamo anche