0 Condivisioni 628 Leggi tutti gli articoli

Trova un topo nella cucitura della sua giacca e fa causa a Zara

Gianfranco Mingione - 16 novembre 2016
Gianfranco Mingione
16 novembre 2016
628 Leggi tutti gli articoli

Vendesi giacca con sorpresa. È successo a Manhattan, alla giovane Cailey Fiesel che, dopo aver comprato un abito nuovo presso la nota catena Zara, lo ha indossato e fatto una scoperta agghiacciante: nella cucitura dell’abito c’era un topo in decomposizione. La storia di Cailey Fiesel è stata riportata dal New York Post e in poco tempo è rimbalzata su tutti i media e social media del mondo.

“Uno strano odore proveniente dall’abito”. Cailey Fiesel racconta così l’amara sorpresa: “Ho iniziato a sentire un odore pungente e nauseante. Ho visto la zampetta uscir fuori dalla cucitura della scollatura. È stato davvero terrificante. Mi sono bloccata, ero completamente paralizzata dalla paura. Ero sotto choc perché, sebbene mi fossi resa conto che si trattava di un topo, il mio cervello si rifiutava di crederlo (…) Alzando la cucitura del vestito ho capito subito che non si trattava di un sensore, ma di un topo di più di sei centimetri in avanzato stato di decomposizione”.

Cailey Fiesel ha citato in giudizio Zara. La giovane ha deciso di citare in giudizio l’azienda per danni non specificati. I suoi legali puntano sull’obbligo da parte del rivenditore di garantire prodotti “esenti da difetti, tra cui anche le infestazioni di roditori”. Cailey Fiesel ha anche riportato una grave eruzione sulla pelle che, per i medici, è “imputabile al roditore”. Infatti, la giovane, si è accorta del roditore in decomposizione dopo aver sentito “qualcosa che mi grattava la gamba”.

L’azienda indaga sulla vicenda. Una portavoce Usa di Zara ha affermato che l’azienda è al corrente di quanto accaduto a Cailey Fiesel: “Zara ha rigorosi standard di sicurezza e ci impegniamo a garantire che tutti i nostri prodotti soddisfino requisiti rigorosi”.

(Fonte: www.ilgiornale.it)

(Foto: Today)

Loading...

Vi consigliamo anche