0 Condivisioni 451 Leggi tutti gli articoli

Arredo esterno: come scegliere una fontana da giardino

LaRedazione - 15 aprile 2019
LaRedazione
15 aprile 2019
451 Leggi tutti gli articoli
Arredo esterno

Lo spazio esterno di una casa può essere arredato e decorato in modo efficace con un elemento solo in apparenza semplice, ma in realtà molto importante, come una fontana da giardino. Oltre ad essere un punto erogatore di acqua molto importante per la cura delle piante e del giardino, la fontana ha anche un compito decorativo, ed è in grado di valorizzare la resa estetica del giardino. Che si tratti di usare l’acqua per pulire, per rinfrescarsi o per bagnare i fiori, dunque, vale la pena di prendere in considerazione l’opportunità di scegliere una fontana free standing, a colonna ma non solo; in alternativa, comunque, si può optare per un modello a parete (o da muro, a seconda della denominazione che si preferisce utilizzare).

I materiali di composizione

Uno dei materiali che vengono usati più spesso per la costruzione delle Fontane da giardino è la ghisa, che fa della robustezza la propria caratteristica più importante. Questo materiale ferroso è in grado di resistere senza problemi a ogni condizione meteo e si contraddistingue per uno stile quasi rustico, che ben si adatta a un gusto romantico. Non è un caso che le fontane in ghisa trovino posto in modo particolare nei giardini delle abitazioni di campagna, anche se in città assicurano comunque un effetto accattivante se inserite in un contesto shabby. In alternativa alla ghisa, comunque, si può puntare sulla pietra, che a sua volta è foriero di un effetto scenografico.

Pietra o plastica?

Le fontane in pietra sono comuni nei giardini più ampi, e di solito prevedono una base in cemento che ne garantisce la stabilità. Esse sono collegate con un sistema di pompe sotterranee grazie a cui viene favorito il confluire dell’acqua. Se si è alla ricerca di una soluzione di design, invece, non c’è niente di più adatto di una fontana in materiale plastico, magari con uno stile orientale o un’impronta zen. I modelli di nuova generazione spesso prevedono questo tipo di composizione, e spesso si può anche scegliere un’estetica che riproduce l’effetto pietra. La leggerezza della plastica è un vantaggio evidente dal punto di vista della maneggevolezza, e non è detto che ci sia sempre bisogno di un collegamento con il sistema idrico di casa.

Le fontane da muro

Le fontane da giardino destinate a essere incassate in corrispondenza del muro esterno della casa vengono collegate con tubi predisposti al sistema idrico centrale. La praticità è la caratteristica peculiare di questa soluzione, che si rivela ideale specialmente per gli spazi ridotti; in molti casi è contemplata la realizzazione di un pozzetto di raccolta, o comunque di una griglia collocata sul terreno per prevenire la comparsa di rivoli di acqua.

Le fontane free standing

Una variante molto affascinante è quella delle fontane free standing, così chiamate perché non hanno bisogno di essere appoggiate a una parete: di conseguenza possono essere collocate al centro del giardino o in qualunque altra posizione strategica. Tali soluzioni vantano un importante effetto decorativo, sia che servano a dare vita a una piacevole oasi di ristoro, sia che vi si ricorre per rendere uno spazio più accogliente. Con l’aiuto di serbatoi ad hoc, inoltre, si può prevedere l’auto alimentazione delle fontane, con un sistema di pompe che, alimentate da un sistema solare o da una batteria, attivano i giochi d’acqua.

Lo stile della fontana

Una fontana a colonna, una fontana a muro, una fontana a due livelli: sono tante le proposte tra cui scegliere, ma quello che più conta è mantenersi coerenti con lo stile del contesto e dell’arredamento dello spazio esterno. Per una scelta country, per esempio, il consiglio è quello di privilegiare una fontana in pietra grezza, che può eventualmente essere integrata con un decoro murale, con delle piastrelle o con l’inserimento di giochi di rubinetteria in ottone. Una fontana in stile orientale, invece, è ciò che ci vuole per un arredo zen, tale da rendere il giardino un’oasi di serenità. Anche sul balcone, comunque, si può ricorrere a una fontanella, anche se di dimensioni più contenute.

Loading...

Vi consigliamo anche