0 Shares 281 Views

Il World Cleanup Day 2018 per ripulire il mondo

Alessandro Crupi - 15 settembre 2018
Alessandro Crupi
15 settembre 2018
281 Views
World-Cleanup-Day

In tempi di inquinamento globale ma anche di una maggiore e crescente sensibilità su questa problematica s’inserisce il World Cleanup Day.

Nuovo appuntamento con il World Cleanup Day

Si tratta della giornata mondiale della pulizia in cui molte organizzazioni e sodalizi si coordinano da ogni parte della Terra per una raccolta globale dei rifiuti, dalle spiagge alle montagne. Il World Cleanup Day è la più grande azione civica mai realizzata su scala mondiale.

L’iniziativa si celebra oggi e ha prodotto circa 20 milioni di adesioni da parte di volontari dislocati in 150 Paesi. A loro si uniranno altri e numerosi partecipanti in forma spontanea. Per la sua grandiosità nel coinvolgere cittadini da qualunque territorio, il World Cleanup Day è una manifestazione dal forte valore simbolico.

Nata nel 2008 da un’idea dell’imprenditore estone Rainer Nõlvak con l’obiettivo di ripulire il proprio paese in un solo giorno, è cresciuta esponenzialmente ed è finalizzata ad aumentare sempre di più l’apertura concreta della gente su questi temi per fornire un contributo comune alla soluzione del problema, sia in termini di azione sul campo che a livello progettuale.

Un’iniziativa dagli obiettivi ambiziosi

In particolare si lavora per favorire il risparmio energetico, per pensare innovativi sistemi di gestione delle risorse naturali focalizzandosi sull’uso di quelle rinnovabili, per risolvere il nodo dello smaltimento de rifiuti illegali e per promuovere una forte rete ecologica che possa veicolare l’azione di sostenibilità ambientale presso i governi del mondo e nelle aziende.

L’onda verde è partita dal Giappone per giungere alla tappa finale delle isole Hawaii e si sono già raccolte in tutto il mondo oltre 500mila tonnellate di rifiuti. Nel 2012 l’iniziativa divenne un completo successo in Slovenia con la più grande giornata di pulizia, contrassegnata dalla mobilitazione di 250mila persone che hanno raccolto 10mila tonnellate di immondizia illegale.

In occasione del World Cleanup Day 2018, inoltre, si redigerà un elenco dei marchi che producono più rifiuti tramite la rete “Break free from plastic”. In Italia l’iniziativa è coordinata dalla delegazione nazionale del movimento “Let’s do it” e ci sono in programma oltre cento azioni organizzate.

[Immagine: www.letsdoititaly.org]

Loading...

Vi consigliamo anche