0 Shares 411 Views
00:00:00
23 Sep

L’Etiopia dice stop alle adozioni per le coppie straniere

La Redazione - 11 gennaio 2018
La Redazione
11 gennaio 2018
411 Views
L'Etiopia dice stop alle adozioni per le coppie straniere.

L’Etiopia ha sospeso tutte le adozioni in corso per portare i bambini fuori dalla nazione. Infatti è stato stimato che la maggior parte dei piccoli adottati in America provengono da questo Paese, circa uno su cinque. Una cifra molto alta legata soprattutto alla povertà che affligge questi posti e alla facilità con cui vengono sbrigate le pratiche di adozione.

Il Parlamento etiope ha messo fine alla fuga di bambini, dopo che si era ampiamente discusso. Infatti questa legge era stata già preannunciata tanto che il Dipartimento di Stato americano aveva consigliato a molte famiglie adottanti di non avviare le procedure. Anche in Italia si registrano dei numeri molto alti. Infatti i minori adottati sono stati 366 da parte di almeno 306 coppie. In Etiopia non sono mancate le polemiche contro questo divieto poiché ora dovrà essere il governo a farsi carico delle spese per provvedere al mantenimento dei bambini orfani o abbandonati attraverso dei centri creati appositamente per loro. Altri invece sono stati favorevoli dato che in questo modo si possono alleviare i problemi di identità di cui soffrono i bambini presi in adozione.

Il caso che aveva fatto tanto scalpore e che hanno portato l’Etiopia a munirsi di una legge particolare sulle adozioni è quello del 2011. In America, una ragazza di origini etiopi di 13 anni, Hana Grace Rose William, è morta a seguito degli abusi e maltrattamenti da parte dei genitori adottivi. Infatti il testo appena redatto sottolinea come questi ragazzi vulnerabili devono essere difesi e tutelati anche all’estero.

Molti personaggi dello spettacolo hanno adottato bambini etiopi tra cui Angelina Jolie e Brad Pitt con la piccola Zahara Marley. Mancano anche le comunicazioni ufficiali tra i paesi e in Italia vi è il rischio di annullare oltre cento pratiche già avviate. L’ultima comunicazione risale a circa 2 anni fa e per ora le adozioni forse non sono state messe in discussione. Per ora si sa solo che la nuova legge entrerà in vigore nelle prossime settimane e non si è ancora ben capito che avrà effetto retroattivo o varrà soltanto per le pratiche che verranno avviate successivamente. Intanto però il paese del Corno d’Africa dovrà munirsi di centri di sostegno per i bambini di tutte le età.

[Foto: www.vita.it]

Loading...

Vi consigliamo anche