0 Shares 222 Views
00:00:00
14 Aug

Contratti statali, c’è intesa con il Governo: il Ministro Madia firma i rinnovi

La Redazione - 9 febbraio 2018
La Redazione
9 febbraio 2018
222 Views
Contratti statali

L’accordo è stato unanime e le parti possono ritenersi soddisfatte: sindacati e il Ministero dell’Università e della Ricerca (Miur), infatti, sono giunti, insieme al Ministro Madia, a un accordo che consentirà a migliaia di dipendenti statali del settore Scuola di rinnovare il loro contratto.

Firmato contratto Scuola e aumenti stipendiali

Con questo accordo, stipulato negli uffici dell’Aran (agenzia che si occupa delle pubbliche amministrazioni), professori e supplenti dopo nove anni di battaglie potranno ricevere, nel loro contratto, un aumento in denaro. La cifra che percepiranno partirà da un minimo di ottantuno a un massimo di centoundici euro, e sarà suddivisa durante i prossimi tre anni.

Inoltre, non ci sarà un aumento delle ore lavorative, come si temeva in un primo momento. E se i dipendenti della Scuola tirano dunque un sospiro di sollievo, la Ministra della Pubblica Amministrazione Marianna Madia si ritiene soddisfatta per quanto riguarda il lavoro svolto. E l’ha comunicato ieri con un tweet, postato nel suo profilo ufficiale Twitter, in cui ha spiegato che si è trattato di “un atto giusto e doveroso”.

Un impegno che il governo Gentiloni è riuscito a mantenere e, grazie a questo nuovo contratto, anche i dipendenti ATA, ossia gli impiegati, esclusi i docenti, che lavorano nel settore amministrativo scolastico, riceveranno dei benefici. Anche per loro ci sarà un incremento in denaro sulla busta paga che sarà suddiviso in base alle competenze e all’anzianità di servizio.

Più scetticismo l’ha mostrato Snals, il sindacato autonomo che si occupa della Scuola, che, a differenza di Cgil e Uil, non ha firmato l’accordo con il Governo. In merito al rinnovo dei contratti, ha fatto sapere in una nota, il sindacato chiede che si faccia chiarezza sulle risorse economiche, ritenute scarse e che non premiano il lavoratore, e sulle norme che disciplineranno le sanzioni e i poteri dei dirigenti scolastici.

Rinnovo dei contratti statali per i Vigili del Fuoco

A parte questo intoppo con Snals, nell’incontro di ieri tra Sindacati e Governo si è pensato anche al rinnovo dei contratti statali che riguardano i Vigili del Fuoco. Pure per loro ci sarà un aumento in denaro, distribuito nei prossimi tre anni, e confermato dalla Corte dei Conti. Un successo che ha permesso alla Ministra Madia di postare un secondo tweet in cui ha rivendicato la sua soddisfazione nel “mantenere gli impegni presi”.

Rinnovo dei contratti per i dipendenti dell’Inps

Sul tavolo delle trattative all’Aran si è parlato del rinnovo dei contratti che riguardano i dipendenti dell’Inps, Inail e pubblici ministeri: una platea di duecentomila impiegati che riceverà in busta paga un aumento di ottantacinque euro medio fino al 2019.

Infine, non potevano mancare le polemiche: per alcune forze politiche di opposizione, infatti, il rinnovo dei contratti ai dipendenti statali e scolastici firmato ieri dal Governo è stata l’ennesima “manovra pubblicitaria in vista delle imminenti votazioni”.

[Foto: www.ilsole24ore.com]

Loading...

Vi consigliamo anche