0 Shares 237 Views
00:00:00
20 Sep

Crescita del Pil e boom assunzioni: l’economia è in ripresa?

La Redazione - 17 agosto 2017
La Redazione
17 agosto 2017
237 Views
Pil aumenta prospettive

Sono trascorsi dieci anni esatti dall’inizio della crisi che ha colpito gran parte dell’Europa, e finalmente anche in Italia si può parlare di ripresa. Ma davvero l’economia nel nostro paese è in rialzo? Stando agli ultimi dati forniti dall’Istat sembrerebbe proprio di sì. Numeri alla mano, il Pil nel secondo trimestre di quest’anno è aumentato dello 0,4%. Si tratta di una percezione bassa, certo, ma è pur sempre una cifra in rialzo.

L’aumento del Pil conferma quanto di buono visto nel precedente trimestre del 2017: questo significa che l’Italia non solo è in ripresa ma riesce a mantenere stabile la sua crescita. Rispetto alle economie nelle altre nazioni della Comunità Europea ci troviamo ancora su cifre basse, però entro la fine dell’anno il nostro Paese potrebbe chiudere a 1,4% di crescita totale, un dato assolutamente positivo rispetto a quanto visto in passato.

A dare una spinta significativa all’aumento del Pil è senz’altro l’incremento della produzione industriale. Rispetto al 2016, fa sapere l’Istat, nel nostro Paese c’è stato uno scatto positivo del 5,6% e che tenderà a migliorare entro la fine dell’anno. Le produzioni di automobili, ma anche settori come l’energia e beni di consumo vari, sono parametri in aumento costante e ciò garantirà alle industrie italiane di registrare dati positivi che spingeranno la nostra economia verso una crescita importante.

Ma ci sono altri settori, come quello del cosiddetto “made in italy”, che stanno contribuendo alla crescita del nostro Pil. Quello agroalimentare, ad esempio, ha registrato aumenti importanti con un 10,9% di guadagni in rialzo nel primo semestre del 2017. Una ripresa positiva dovuta anche all’aumento della richiesta da parte degli altri Paesi europei e degli Stati Uniti, da sempre interessati ai nostri prodotti, con l’export che ha registrato una crescita del 5,3%.

La ripresa economica può incidere anche sulle assunzioni e contribuire a un ricalcolo positivo dell’occupazione in Italia. Sono ottocento i nuovi posti di lavoro creati grazie alle politiche applicate dal governo negli ultimi tre anni. In particolare Confartigianato ha diffuso un dato davvero importante sulle assunzioni di giovani apprendisti che, nei primi sei mesi del 2017, sarebbe aumentato del 27%, nonostante le opposizioni contestino questo numero.
Insomma si tratta di segnali di crescita positivi che dimostrano come il vento della crisi si stia lentamente allontanando.

[Fonte articolo: corriere.it]

[Foto: businessonline.it]

Loading...

Vi consigliamo anche