0 Shares 225 Views

Decreto Milleproroghe: cosa prevede?

dgmag - 20 settembre 2018
dgmag
20 settembre 2018
225 Views
Decreto Milleproroghe

Il Governo Conte promuove il Decreto Milleproroghe, ripristina il bonus alla cultura e introduce un nuovo foglio ISEE.

Decreto Milleproroghe: cosa prevede?

Si chiama Decreto Milleproroghe, il provvedimento ministeriale introdotto nel 2005. Consente ai vari governi di realizzare tutta una serie di proroghe su quelle norme giunte in scadenza ma che interessano i cittadini.

Nello scorso mese di luglio il Decreto Milleproroghe 2018 è stato approvato dall’attuale Governo Conte durante una consultazione alla Camera. Tantissimi i temi che lo riguardano, alcuni davvero molto interessanti, che andiamo a esaminare più nello specifico.

Innanzitutto il taglio ai fondi delle periferie, una questione che ha tenuto banco anche negli anni scorsi. Con il nuovo Decreto, il Governo non taglierà il miliardo di euro previsto per sviluppare alcune opere già avviate in tante regioni italiane, ma si impegnerà a utilizzare questi soldi per potenziare alcuni Comuni italiani.

Una conferma che farà contenti le famiglie è il ripristino del bonus cultura. Si tratta di un provvedimento per i nati nel 2001 che raggiungeranno la maggiore età nel 2019. Per loro è prevista per altri due anni l’erogazione di cinquecento euro da utilizzare per accedere a eventi culturali oppure acquistare testi scolastici.

Ed ancora

Il Decreto Milleproroghe si occuperà del foglio ISEE precompilato. A differenza di quanto avveniva in passato, dal 2019 saranno ridotti i tempi per il recupero delle informazioni. Spesso arrivavano al biennio precedente. Adesso verrà ridotto a un solo anno.

Il tema più spinoso, quello che nel nostro Paese ha diviso la politica e non solo, riguarda i vaccini. Nel Decreto Milleproroghe è prevista l’autocertificazione. In pratica i bambini da 0 a 6 anni potranno accedere alla scuola materna o al nido anche senza vaccinazione.

Questo provvedimento sui vaccini contrasta con quello voluto in precedenza dall’ex Ministro Beatrice Lorenzin. Prevedeva multe fino a cinquecento euro per quei genitori che non vaccinavano i propri bambini, e l’inibizione da qualsiasi istituto scolastico. Non è escluso che, dal 2019, la situazione possa ancora cambiare.

Altri provvedimenti

Ma sono tanti i provvedimenti inseriti nel Decreto Milleproroghe. Si va dalla velocizzazione dei rimborsi per chi è stato colpito dalle ultime crisi bancarie Oppure all’impiego dell’Esercito nelle strade, con un incremento dei controlli e di tutte quelle operazioni inerenti alla tutela del cittadino. Così come la proroga sulle graduatorie valide per gli insegnanti che decidono di lavorare all’Estero.

Insomma, le norme prese in esame sono numerose e nei prossimi mesi potremo vedere i risultati del Decreto Milleproroghe. Si tratta comunque di un banco di prova importante per l’attuale Governo, che dovrà occuparsi anche di temi importanti come le pensioni e la disoccupazione giovanile.

[Foto: www.chemicontrol.it]

Loading...

Vi consigliamo anche