0 Condivisioni 534 Leggi tutti gli articoli

Detrazioni figli a carico: le novità 2019

dgmag - 1 dicembre 2018
dgmag
1 dicembre 2018
534 Leggi tutti gli articoli
Novità detrazioni figli a carico

Avere dei figli a carico è un impegno economico che ha una certa rilevanza, ecco perché la legge stabilisce delle detrazioni. Ecco i benefici che si possono ottenere e le novità previste per il 2019.

Detrazioni figli a carico 2019: le novità

Avere dei figli comporta delle spese in tema di alimenti, spese mediche, scuola, università. Per venire incontro alle famiglie, la legge stabilisce delle detrazioni, cioè la possibilità di detrarre delle somme dalle tasse da pagare. Ogni anno vengono stabiliti requisiti diversi, di seguito le detrazioni reddito per i figli a carico 2019.

Chi può usufruire delle detrazioni? La prima cosa da dire è che si può usufruire dei benefici delle detrazioni per i figli naturali, cioè nel caso siano riconosciuti ma non nati in costanza di matrimonio, legittimi. Le detrazioni vengono riconosciute indipendentemente dall’età dei figli. Quindi è possibile ricevere tale beneficio anche per figli maggiorenni purché siano conviventi con i genitori e nel caso in cui non abbiano reddito. Oppure anche nel caso che, pur avendolo, non supera le soglie previste dalla normativa.

Le novità 2019

La novità di quest’anno riguarda soprattutto le soglie di reddito che consentono di usufruire del beneficio fiscale. In passato, infatti, era prevista un’unica soglia uguale per tutti, cioè i figli dovevano avere un reddito non superiore a 2840 euro. Le detrazioni figli a carico 2019 prevedono due soglie: la prima in favore di genitori con figli di età non superiore a 24 anni che abbiano un reddito nullo o inferiore a 4000 euro l’anno. La seconda è per i figli che abbiano superato tale età, in questo caso il limite di reddito è di 2840,51 euro l’anno.

Ora è necessario capire a quanto ammonta la detrazione per i figli a carico. Anche in questo caso vi sono delle differenze in base all’età dei figli. Per i bambini di età inferiore a 3 anni viene riconosciuta una detrazione di 1220 euro, per i figli di età superiore, anche se maggiorenni, viene riconosciuta una detrazione di 950 euro. Queste somme sono aumentate di 400 euro per ogni figlio portatore di handicap.

Tali detrazioni sono riconosciute per ogni figlio a carico. Quindi se nel nucleo familiare sono presenti due bambini di età inferiore a 3 anni è riconosciuta una detrazione di 2440 euro. Deve però essere sottolineato che a queste somme deve essere applicata la formula prevista per il calcolo delle detrazioni quindi vi possono essere delle variazioni dovute al reddito del dichiarante.

Loading...

Vi consigliamo anche