0 Condivisioni 518 Leggi tutti gli articoli

730 2019 editabile, come funziona?

Martina Manoni - 26 marzo 2019
26 marzo 2019
518 Leggi tutti gli articoli
730 2019 editabile online

Come compilare il 730 2019 editabile? L’Agenzia delle Entrate offre la possibilità ai cittadini di editare online il modello 730 direttamente sul sito internet, accedendo al modello precompilato per eseguire la dichiarazione dei redditi 2019. Il modello editabile 730 è la versione online del modello ordinario che normalmente viene formalizzato al CAF o dal proprio commercialista. Attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile salvare questo modello sul proprio computer, fare delle modifiche e visualizzare tutte le voci prima di accedere alla dichiarazione vera e propria.

730 2019 editabile, come compilarlo

Ecco come compilare il 730 2019 editabile. L’Agenzia delle Entrate pubblica ogni anno online il suddetto modello e invita alla verifica tutti i cittadini. Il modello precompilato è disponibile a partire dal mese di aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il contribuente può accedere al suo modello già compilato attraverso i dati di accesso dell’Agenzia delle Entrate o tramite SPID. Una volta effettuata la registrazione o il log in può visualizzare tutti i dati, scegliere quale modello 730 utilizzare ed eventualmente integrare i dati riportati.

Se si accetta ed invia tale modello, essendo edito dalla stessa Agenzia delle Entrate, non ci saranno controlli anche su dati di Banche e Assicurazioni. Nel caso di modifica, effettuata personalmente o con un intermediario, è chiaro che invece i dati saranno rivisti e controllati da parte dello Stato. Il modello 730 editabile online è gratuito ed è una valida alternativa al CAF o al commercialista. Consente di poter inviare autonomamente la dichiarazione dei redditi, visualizzando in anteprima tutte le parti. I termini ultimi per la dichiarazione sono a luglio, come ogni anno.

730 2019 editabile, come fare senza SPID?

Il contribuente che intenda servirsi del modello 730 editabile deve visualizzarlo ed accettare i dati, scegliendo anche la destinazione del 2 per mille per un partito politico, il 5 per mille per enti (volontariato, ricerca, comune) e l’8 per mille scegliendo tra Stato e Chiesa. La procedura è molto semplice anche per chi non ha particolare dimestichezza con il web e con i sistemi informatici. Chiunque non sia iscritto al sito dell’Agenzia delle Entrate e non abbia lo SPID, può richiedere gratuitamente l’iscrizione così da essere nei tempi giusti per formalizzare la domanda ed accedere al 730 2019 editabile online.

[Foto: www.money.it]

Loading...

Vi consigliamo anche