0 Condivisioni 476 Leggi tutti gli articoli

Assegni familiari, cambia la procedura

Martina Manoni - 29 marzo 2019
29 marzo 2019
476 Leggi tutti gli articoli
assegni familiari, cambia procedura

Assegni familiari, ecco tutte le novità previste dalla nuova procedura. L’Inps ha recentemente introdotto nuove modalità per la presentazione della domanda assegni familiari. La circolare n. 45 del 22/03/2019 prevede che a partire dal 01/04/2019 i dipendenti delle aziende private non agricole possano inviare la richiesta solo per via telematica. È possibile inoltrare la domanda utilizzando il PIN Inps, direttamente dal sito del portale. Ecco tutte le novità degli assegni familiari 2019.

Assegni familiari, come fare richiesta

Il vecchio modulo per gli assegni familiari sta per essere sostituito dalle richieste per via telematica. È possibile fare domanda accedendo al sito INPS muniti di PIN personale è di un’identità SPID (sistema pubblico di identità digitale), che deve essere almeno di livello 2 o con Carta Nazionale Servizi (CNS). I dipendenti che non sono in possesso di PIN possono rivolgersi al CAF e ai patronati, che provvederanno ad inoltrare la richiesta. Per quanto riguarda invece la domanda assegni familiari dei lavoratori agricoli a tempo indeterminato, potrà essere presentata come di consueto al datore di lavoro con il modello “ANF/DIP” (SR16) cartaceo.

A differenza degli assegni familiari 2015, le tabelle assegni familiari sono calcolate in riferimento alla tipologia di nucleo familiare e al reddito percepito negli anni precedenti. Al cittadino che ne fa richiesta verranno inviate solo ed esclusivamente comunicazioni in caso di rifiuto. Gli utenti invece che inoltrano la domanda per via telematica possono conoscere l’esito della richiesta assegni familiari 2019 accedendo alla sezione “Consultazione domanda”.

Assegni familiari, cosa fare se la domanda viene accettata

In caso di autorizzazione al rilascio degli assegni familiari, il lavoratore che presenta la domanda “ANF DIP”, deve presentare la domanda di autorizzazione tramite la procedura telematica “Autorizzazione ANF. In caso di esito positivo, dal 1° Aprile 2019 non sarà più inviato il provvedimento di autorizzazione (modello “ANF43”). In questo caso la struttura territoriale di competenza procede all’istruttoria della domanda ANF DIP. Qualora l’autorizzazione dovesse essere rifiutata, il provvedimento ANF58 verrà inviato direttamente al richiedente.

 [Foto: www.lavocedibolzano.it]

Loading...

Vi consigliamo anche