0 Shares 133 Views

Deferimento buoni fruttiferi postali: Quando avviene?

Alessandro Crupi - 9 gennaio 2019
Alessandro Crupi
9 gennaio 2019
133 Views
Buoni fruttiferi postali

Il rimborso sui buoni fruttiferi postali è un’azione che può essere effettuata presso un qualsiasi sportello di Poste Italiane dislocato sul territorio nazionale.

Un tempo costituivano un significativo strumento di risparmio. Sicuramente tra i più utilizzati per la semplicità della fruizione e la garanzia del risultato.

Buoni fruttiferi postali oggi non più convenienti

I buoni fruttiferi postali, infatti, avevano un alto rendimento, che scattava dopo aver depositato una determinata somma alla Posta. Dopo alcuni anni, difatti, si sarebbe potuto guadagnare anche dieci volte l’ammontare dell’importo depositato perché maggiore era il tempo del deposito più alta era la crescita della somma versata all’inizio.

Per i buoni fruttiferi postali di tipo P la richiesta poteva essere formulata non prima di 30 anni dal deposito. Oggi, invece, i buoni fruttiferi postali non rappresentano questo vantaggio in quanto gli interessi sui titoli postali sono quasi a zero e, dunque, non sono di certo un buon investimento da fare.

Come ottenere il rimborso

Tornando al rimborso, dopo essersi presentati in un ufficio postale basterà esibire il buono accompagnato da un documento d’identità e dal codice fiscale.

Se avviene il decesso dell’intestatario del buono stesso a questo punto deve aprirsi una pratica di successione, da cui scaturirà che i nuovi beneficiari del rimborso saranno gli eredi dell’intestatario defunto.

Nell’ambito di questo scenario c’è da sottolineare che se uno solo degli eredi, pur se co-intestatario, incassa l’intero ammontare dei buoni o del buono in questione escludendo gli altri si rende protagonista del reato di appropriazione indebita.

[Foto: www.guce.oath.com]

Loading...

Vi consigliamo anche

Forfettario 2019: cosa cambia?
Lavoro

Forfettario 2019: cosa cambia?

Emanuele Calderone - 11 gennaio 2019
Esenzione canone Rai 2019: come fare?
Attualità

Esenzione canone Rai 2019: come fare?

Alessandro Crupi - 10 gennaio 2019