0 Shares 282 Views

Fisco: Per il 2018 importanti novità per il modello 770

La Redazione - 19 gennaio 2018
La Redazione
19 gennaio 2018
282 Views
Modello 770 – 2018 novità

La dichiarazione Modello 770 deve essere presentata da determinati soggetti che hanno corrisposto somme che devono essere fiscalizzate, come ad esempio i contributi ad enti pubblici e privati, i riscatti di assicurazione, premi e avviamenti commerciali. Tali soggetti, investiti di nuovi obblighi, sono le società di capitali tra cui anche le S.P.A. che hanno residenza italiana e gli enti commerciali equiparati a tali società, sia pubblici che privati, che gestiscono un’attività commerciale. Vi sono anche gli enti non commerciali, come quelli territoriali di regioni, province, comuni e città metropolitane.

Nell’elenco stilato dall’Agenzia delle Entrate rientrano anche le associazioni non riconosciute, le aziende speciali, i consorzi, le società di vario tipo, i trust, i condomini, le aziende coniugali, i gruppi europei di interesse economico, le persone fisiche che esercitano imprese commerciali, agricole, arti o professioni, le amministrazioni dello Stato, i curatori fallimentari e gli eredi che non proseguono l’attività dell’estinto. Il nuovo modello è stato presentato nel 2008, il 15 gennaio e le principali modifiche riguardano la sezione di invio del frontespizio, il quadro SK e il quadro SX. Il nuovo modello intende creare dei flussi maggiori per i contribuenti e rendere più facile la compilazione di tale modello.

La data di scadenza della presentazione di tale modello sarà posticipata al 31 ottobre. Una novità molto importante riguarda anche le istruzioni del CUPE, cioè la certificazione degli utili e dei proventi equiparati che deve essere adeguato al modello Mef utilizzato dal 26 maggio e che sostituirà la versione precedente. L’Agenzia delle Entrate ha invitato tutti a seguire le nuove norme approvate. I questo modo si ha una grafica migliore e più semplice e possono essere adoperati dei sistemi di elaborazione automatica che facilità la compilazione e l’invio del Modello 770. Tutte le certificazioni che sono state consegnate prima del 12 gennaio sono considerate valide purché contengano tutti i dati richiesti nella versione aggiornata. Tutti i soggetti interessati dovranno aggiornarsi su tale Modulo o consultare un esperto del settore.

[Foto: urbanpost.it]

Loading...

Vi consigliamo anche