0 Shares 371 Views

Paradise Paper: nuovi nomi celebri aggiunti alla lista

Emanuele Calderone - 6 novembre 2017
Emanuele Calderone
6 novembre 2017
371 Views
Paradise paper tra i nomi anche Bono Vox

La grave crisi finanziaria che negli ultimi anni ha colpito l’economia mondiale ha lasciato tante persone con poco con cui vivere. Sono in molti, infatti, a versare in condizioni di estrema povertà, nonostante i ricchi e ricchissimi continuino ad avere sempre di più.

Non solo persone appartenenti alla finanza e alla politica, ma anche cantanti, multinazionali e chi più ne ha, più ne metta. Ecco allora che non ci si chiede più cosa abbiano in comune la Regina Elisabetta, Wilbur Ross (Ministro del Commercio dell’amministrazione Trump), i cantanti Madonna e il cantante degli U2 Bono (quest’ultimo spesso si è lanciato in lotte contro la povertà), il co-fondatore di Microsoft Paul Allen e “marchi” di rilievo internazionale come Nike, Adidas, Twitter e Facebook: tutti loro figurano infatti nei cosiddetti Paradise Paper. A svelare i loro nomi è stato il Süddeutsche Zeitung, un importante giornale tedesco, che ha condiviso le informazioni con il consorzio internazionale dei giornalisti investigativi: tale consorzio può contare sull’appoggio di importantissimi quotidiani quali il Guardian e il New York Times, ma anche su quello di reti televisive come la Bbc.

Su questi Paradise Paper figurano i nomi di ricchi e ricchissimi che, pur di non pagare le tasse sui loro averi, si dice abbiano nascosto parte dei beni in paradisi fiscali in cui tutto è coperto dal segreto bancario.

Insomma, se speravamo che i potenti del mondo stessero facendo veramente qualcosa per aiutare i più bisognosi a risollevarsi da una condizione non propriamente favorevole, dobbiamo rivedere le nostre posizioni. Noi intanto continuiamo a sperare che i coinvolti possano dimostrare, al di là di ogni ragionevole dubbio, che i loro nomi sono apparsi sulla lista per un semplice errore.

[fonti articolo: corriere.it, ilsole24ore.com, theguardian.com]

[foto: investireinborsa.info]

Loading...

Vi consigliamo anche