0 Condivisioni 471 Leggi tutti gli articoli

Esami Medicina 2018, pubblicati i risultati

Alessandro Crupi - 28 settembre 2018
Alessandro Crupi
28 settembre 2018
471 Leggi tutti gli articoli
Esami-Medicina

Il Miur ha pubblicato sulla piattaforma Universitaly.it i risultati dei test necessari per l’accesso all’anno accademico 2018-2019 delle facoltà di Medicina e Chirurgia.

Esami Medicina, gli esiti su Universitaly.it

Agli esami effettuati lo scorso 4 settembre hanno preso parte circa 67mila giovani, che adesso possono andare a verificare subito se il loro impegno è bastato per raggiungere il punteggio minimo utile per poter frequentare il regolare corso di studi in Medicina.

Come si ricorderà, il 18 settembre è stata resa visibile la graduatoria anonima con il codice etichetta. Per prendere visione dell’esito della singola prova attraverso la lettura del punteggio, i candidati devono prima accedere alla rispettiva area riservata del portale inserendo le proprie credenziali.

Sono richiesti almeno 20 punti per avere il pass d’ingresso alle facoltà, anche se in alcune di esse potrebbe essere richiesto un valore più elevato.

Il 2 ottobre la graduatoria finale degli esami di Medicina

Il punteggio medio fatto registrare in questa sessione 2018 tra gli idonei è stato di 35,37 con il picco dell’Università di Pavia a quota 39,03. La votazione più alta in assoluto, invece, risiede a Verona con 84,3.

Alla fine, tra tutti coloro che hanno svolto l’esame di Medicina, solo 9.779 saranno i prescenti.

Ai fini della corretta attribuzione del voto si deve tenere presente che 1,5 punti vengono assegnati per ogni domanda esatta, 0,4 per ciascuna risposta sbagliata e nessun valore nel caso di quadratino lasciato in bianco.

In merito, invece, alla pubblicazione della graduatoria ufficiale bisognerà attendere il 2 ottobre. In questa circostanza il candidato potrà rendersi conto se potrà immatricolarsi immediatamente nella sede indicata o se dovrà attendere i successivi scorrimenti dell’elenco.

Tre possibili scelte per chi vuole fare ricorso

Eventuali azioni di ricorso potranno essere avanzate entro 60 giorni dalla data degli esami e c’è la possibilità di scegliere tra tre diversi tipi di procedure.

La prima, nazionale, se l’oggetto è relativo ad irregolarità generali. La seconda, collettiva locale, nel caso in cui il ricorso viene presentato da un gruppo di studenti e, infine, la terza in occasione di un’azione prettamente individuale.

[Immagine: www.liveuniversity.it]

Loading...

Vi consigliamo anche