0 Shares 295 Views
00:00:00
15 Aug

Maturità 2018: grande attesa per le materie degli esami

La Redazione - 31 gennaio 2018
La Redazione
31 gennaio 2018
295 Views
Esame Maturità

E’ da mesi che gli studenti che dovranno sostenere le prove di maturità nel 2018 attendono con ansia di sapere quali sono le materie che interesseranno i loro indirizzi di studi. Grande attesa soprattutto per il liceo classico e per lo scientifico. Per la loro la seconda prova è a scelta tra classico e greco per il primo, e tra matematica, fisica e latino per il secondo.

Oggi il Ministero dell’istruzione, dell’università e della Ricerca deve rompere il silenzio poiché proprio oggi scade il termine ultimo di presentazione delle materie. Durante i giorni passati i siti del ministero sono stati letteralmente invasi da studenti e professori che chiedevano incessantemente delle delucidazioni. Sul profilo Twitter ufficiale è emersa la notizia che verranno pubblicate intorno alle 13 sul sito ufficiale. Tale file conterrà tutti i dettagli della maturità del 2018 per ogni indirizzo di studio e specificando anche il ruolo, le materie e l’organizzazione dei commissari esterni. Molti si chiedono come mai tanto ritardo nel presentare le materie. In realtà il nostro ordinamento indica solo il termine ultimo, che è il 31 gennaio. L’anno scorso il comunicato era stato fatto il 30 gennaio. Secondo alcune indiscrezioni pare che per il classico possa tornare l’incubo del greco, mentre per lo scientifico si parla di fisica. Si è giunti a queste conclusioni proprio seguendo il metodo dell’alternanza. L’anno scorso infatti era uscito latino. Non si tratta di una regola fissa e quest’ano si potranno avere sorprese. Stesso ragionamento per lo scientifico che con la prova di fisica degli scorsi anni si era ottenuto un risultato scoraggiante.

Intanto è stata già fissata la data per la prima prova che si terrà il 20 giugno, la seconda il giorno dopo e la terza il 25 giugno. Gli orali partiranno circa una settimana dopo, secondo l’organizzazione delle scuole. Questa maturità sarà l’ultima con le regole odierne. Dal prossimo anno ci saranno ulteriori novità sia per quanto riguarda l’ammissione che lo svolgimento. Dal 2019, per accedere alla maturità sarà necessario avere almeno la sufficienza in tutte le materie e aver frequentato almeno tre quarti delle lezioni. Sarà obbligatoria anche l’esecuzione dell’alternanza scuola-lavoro e la partecipazione ai discussi test invasi. I maturandi del 2019 non dovranno sostenere più la terza prova. Il voto sarà influenzato per 40 punti da rendimento di tutti e cinque gli anni, mentre ogni prova avrà un punteggio massimo di 20 punti.

[Foto: www.sololibri.net]

Loading...

Vi consigliamo anche