0 Condivisioni 919 Leggi tutti gli articoli

Il calcolo del valore dei buoni fruttiferi postali

dgmag - 6 settembre 2018
dgmag
6 settembre 2018
919 Leggi tutti gli articoli
buoni fruttiferi postali

Calcolare il valore dei buoni fruttiferi postali di Poste Italiane permette di conoscere il rendimento dei propri risparmi. Il tutto anche prima dell’emissione dello stesso, così da valutare la somma a cui si ha accesso.

Calcolo valore dei buoni fruttiferi postali

I buoni fruttiferi postali sono di diverse tipologie. Si va da quello dedicato agli adulti a quello dedicato ai minori con rendimento fisso. Queste due tipologie sono tra quelle che vengono maggiormente sottoscritte. Al termine del “contratto”, si ottiene il 100% del capitale versato più gli interessi maturati. Ovviamente, come per tutti i buoni, si può richiedere l’anticipo su quanto versato.

Si possono sottoscrivere gratuitamente presso qualunque ufficio postale. Danno un rendimento di tutto rispetto, non hanno costi di gestione e quindi sono molto pratici. Ovviamente i rendimenti stessi variano nel tempo e a partire dal 26 giugno 2017 sono quelli in vigore su Risparmio Postale. L’andamento può essere sempre verificato, al di là della natura del buono che può essere cartaceo o dematerializzata. Questo vuol dire che nel primo caso bisogna andare alla Posta per poterlo riscattare. Nel secondo caso, invece, l’importo sarà accreditato direttamente alla scadenza sul proprio conto.

I buoni fruttiferi postali sono molto diffusi in quanto strumento sicuro e garantito per versare una cifra e vederla maturare nel tempo. Sono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e sono garantiti dallo Stato. Per tale motivo, essendo stabili nel tempo, vengono scelti rispetto ad altre tipologie di fondi. Per calcolare a quanto si ha diritto in fase di rimborso si possono usare i servizi online di Poste Italiane.

Come si calcolano?

Bisogna calcolare che il valore è dato dal prodotto tra il coefficiente di capitalizzazione che corrisponde in sostanza all’importo del buono stipulato. Quando abbiamo sottoscritto il buono fruttifero ci è stato consegnato un foglio informativo all’interno del quale è riportato il valore di questo coefficiente che ci permette di sapere la crescita e il rendimento nel tempo. Possiamo così conoscere sia il coefficiente netto che quello lordo, per calcolare l’importo occorre comunque solo il netto. Nel tempo questo è cambiato notevolmente, oggi i buoni sono meno convenienti del passato ma restano comunque un investimento sicuro.

Se vogliamo effettuare un semplice calcolo online possiamo andare sul sito di Poste Italiane, accedere ai servizi online (una sezione apposita del sito). In seguito, bisognerà inserire i dati del buono che ci vengono richiesti che sono “tipologia di buono”, “data di sottoscrizione”, “Importo” e “data di rimborso”. Una volta compilato il form online abbiamo una stima precisa di quello che sarà il nostro importo. Questa pratica è molto utile anche laddove si vogliano prevedere le somme che si potrebbero ricevere in caso di nuovi posta.

[Foto: https://it.blastingnews.com]

Loading...

Vi consigliamo anche