0 Shares 241 Views
00:00:00
18 Aug

Lame di Zocca scossa da un duplice omicidio

Emanuele Calderone - 28 febbraio 2018
Emanuele Calderone
28 febbraio 2018
241 Views
omicio a Lame di Zocca

Il piccolo comune di Lame di Zocca, in provincia di Modena, non è certo abituato ad essere al centro dell’attenzione dei giornali, soprattutto per fatti legati alla cronaca nera.

Ciò nonostante, nel piccolo centro, è avvenuto un efferato omicidio: a perdere la vita sono stati due fratelli di 70 e 73 anni. Ugo e Breno Bertarini, questi i nomi delle vittime, sono stati uccisi a colpi di roncola e a bastonate, all’interno della loro azienda agricola.

Le forze dell’ordine per ora stanno cercando di comprendere al meglio le dinamiche di quanto è accaduto; per ora nessuno dei conoscenti delle vittime è stato fermato, ma i carabinieri hanno ascoltato a lungo l’ex marito della figlia del più grande dei due fratelli. Sembra sia lui il principale indiziato, ma nulla è ancora certo a riguardo. Il nome dell’uomo è Angelo Rainone, ma, lo ripetiamo, ancora non è neanche in stato di fermo.

A coordinare le delicate azioni delle forze dell’ordine è il pubblico ministero Lucia De Santis.

I corpi senza vita sarebbero stati ritrovati dalla figlia di uno dei due anziani.

Per ora, dunque, nessun indagato è stato fermato, ma l’importante è trovare il colpevole e capire per quale assurdo motivo abbia deciso di uccidere due persone così anziane.

[fonti articolo: adnkronos.com, ilrestodelcarlino.it]

[foto: gazzettadimodena.gelocal.it]

Loading...

Vi consigliamo anche