0 Condivisioni 445 Leggi tutti gli articoli

Navigator centri impiego: cosa sono e come candidarsi

Gianfranco Mingione - 1 febbraio 2019
Gianfranco Mingione
1 febbraio 2019
445 Leggi tutti gli articoli
Navigator centri impiego: cosa sono e come candidarsi

I navigator avranno il compito di assistere i cittadini che potranno aderire al reddito di cittadinanza. Vediamo quale sarà il loro ruolo, i requisiti e lo stipendio previsti per una figura che avrà il compito di collaborare con i centri per l’impiego.

Navigator centri impiego: cosa sono?

Il primo a presentare questa figura lavorativa è stato Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro del governo giallo-verde. I navigator fanno parte a pieno titolo del reddito di cittadinanza e saranno chiamati a svolgere funzioni di tutoraggio proprio per i beneficiari della misura tanto cara al Movimento Cinque Stelle.

Il vicepremier pentastellato, lo scorso dicembre, ha dato una prima definizione dei navigator: devono essere “persone di alto profilo e in grado di seguire un ragazzo”. L’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) non ha ancora diffuso notizie in merito a questo incarico. L’unica cosa che appare certa è che i navigator dovranno seguire i beneficiari del reddito di cittadinanza nella ricerca di un nuovo impiego e verificare che tutte le attività loro proposte siano svolte realmente e nei tempi previsti.

Navigator centri impiego: come candidarsi

Stando alle ultime indiscrezioni i navigator saranno assunti attraverso degli avvisi di selezione pubblicati sul sito dell’Anpal. L’Agenzia avrà il compito di fare 6mila assunzioni e le Regioni si occuperanno delle altre 4mila. I navigator saranno inquadrati con un contratto di collaborazione (anche se l’intento del governo sembra quello di stabilizzarli nel breve termine). Visti i tempi stretti, l’iter selettivo dovrebbe essere piuttosto breve e la formazione avvenire “on the job” (nel corso dell’attività lavorativa).

Navigator: requisiti e stipendio

Sui requisiti da possedere e l’iter selettivo si è in attesa di informazioni ufficiali da parte dell’Anpal. Sembra che tra i titoli accademici da detenere ci siano le lauree afferenti alle seguenti discipline: Economia, Sociologia, Scienze Politiche, Psicologia, Scienze della Formazione, Scienze Politiche, Giurisprudenza. È probabile che i tra i requisiti preferenziali ci sia quello inerente un’esperienza nell’area delle risorse umane (selezionatore, responsabile delle risorse umane etc.).

Infine, non meno importante, è anche il tema dello stipendio dei navigator. Il loro reddito dovrebbe aggirarsi intorno ai 30mila euro lordi all’anno, con una retribuzione che andrebbe tra i 1700 e i 1800 euro al mese. A quanto pare dovrebbero essere previsti anche dei bonus per quei navigator che saranno in grado di macinare più assunzioni per i beneficiari del reddito di cittadinanza. Per ora è tutto su Navigator centri impiego: cosa sono e come candidarsi, per saperne di più è possibile visitare il sito dell’Anpal.

(Foto: Giornale Ibleo)

Loading...

Vi consigliamo anche