0 Condivisioni 523 Leggi tutti gli articoli

Novità Scuola: in arrivo il Concorsone

dgmag - 31 ottobre 2018
dgmag
31 ottobre 2018
523 Leggi tutti gli articoli
Novità Scuola

Novità scuola: la preannunciata rivoluzione nel mondo della scuola sta per prendere forma. E’ in arrivo il Concorsone. Di cosa si tratta in sostanza?

Novità Scuola: ritorna il Concorsone

Molte le novità scuola in arrivo. Cominciamo col dire che, in primo luogo, è il sistema di reclutamento ad essere rivoluzionato. Per diventare insegnanti, infatti, è sufficiente un normale concorso a cui potranno partecipare tutti i laureati. Non sono richiesti requisiti troppo specifici e i vincitori vengono subito assunti. A farne le spese è la Buona Scuola Giannini-Fedeli che viene cancellata ancor prima che le sue regole vengano messe in pratica.

La novità più rilevante riguarda la cancellazione del cosiddetto FIT. Si tratta del percorso previsto per l’appunto dalla Buona Scuola che, una volta superato il concorso, prevedeva un tirocinio retribuito della durata di tre anni. Con l’introduzione del Concorsone, dunque, non sarà richiesta né l’abilitazione, né il tirocinio o apprendistati e supplenze di prova. La rivoluzione era comunque già stata annunciata dal governo, in particolare dal Ministro Bussetti. Lui sta agendo in piena linea col contratto di governo siglato tra Movimento Cinque Stelle e Lega.

Come accade in seguito a tutti i cambiamenti drastici ci sono contenti e scontenti. L’arrivo del Concorsone, pur accorciando la trafila, sembra penalizzare in primis i vecchi precari.

Requisti che occorrono per partecipare al concorso

Come già anticipato, l’introduzione del Concorso scuola elimina quasi tutti i numerosi paletti che erano stati introdotti dalla Buona Scuola per accedere all’insegnamento.
In particolare, agli aspiranti docenti per partecipare basta avere uno dei seguenti titoli:

  • laurea a ciclo unico o magistrale
  • diploma dell’alta formazione artistica di secondo livello
  • titolo equipollente, ovviamente coerente con la classe di certificazione.

Come si svolgerà il concorso? Con il Concorsone vengono eliminate le fasi preselettive e i quiz a crocette. Il tutto si svolgerà in questo modo: prima con due prove scritte (una sulla materia d’insegnamento e l’altra di carattere pedagogico), poi, per finire, l’esame orale con cui si valuta anche la conoscenza di una lingua straniera (livello B2) e dell’ambito informatico.

I vincitori vengono assunti in base al numero dei posti messi in bando, ma coloro che conseguono comunque il punteggio minimo ottengono automaticamente l’abilitazione. Grazie a questa possono essere inseriti nelle graduatorie d’istituto, ovvero le liste in base alle quali vengono assegnate le supplenze.

Loading...

Vi consigliamo anche