0 Condivisioni 279 Leggi tutti gli articoli

Prescrizione contributi Pensioni: proroga al 31 dicembre 2021

Alessandro Crupi - 24 gennaio 2019
Alessandro Crupi
24 gennaio 2019
279 Leggi tutti gli articoli
Contributi Pensioni

Il cosiddetto “Decretone” del Governo gialloverde che ha introdotto “Quota 100” e “Reddito di cittadinanza” ha anche sancito un’altra importante misura.

Si tratta della proroga della prescrizione dei contributi delle pensioni per le pubbliche amministrazioni.

La proroga nel decreto del Governo

L’Inps ne aveva già prorogato i termini fino al 31 dicembre 2018 dopo l’iniziale paletto del 31 dicembre 2017. Adesso il decreto ha esteso la proroga della prescrizione dei contributi delle pensioni fino al 31 dicembre 2021, così come stabilito dall’articolo 19 dello stesso in quanto prevede che gli “gli obblighi relativi alle contribuzioni di previdenza e assistenza sociale obbligatoria, afferenti ai periodi di competenza sino al 31 dicembre 2014, non si applicano sino al 31 dicembre 2021, fatti salvi gli eventuali provvedimenti passati in giudicato (fonte www.orizzontescuola.it)”.

Gli effetti della prescrizione dei contributi

Ma, in concreto, quali sono gli effetti di questa prescrizione? Come chiarito in passato dall’Inps in occasione della precedente proroga al 31 dicembre 2018, l’amministrazione datrice di lavoro non potrà più regolarizzare i versamenti mancanti (azione possibile fino al 31 dicembre 2018) e sosterrà l’onere della pensione, relativo al periodo o ai periodi di servizio soggetti alla prescrizione dei contributi.

(Foto: www.money.it)

Loading...

Vi consigliamo anche