0 Condivisioni 1373 Leggi tutti gli articoli

Raccomandata market 617: cosa è?

dgmag - 15 agosto 2018
dgmag
15 agosto 2018
1373 Leggi tutti gli articoli
Raccomandata market 617

Se è vero che impossibile conoscere in anticipo il contenuto di una raccomandata, lo stesso vale anche per la raccomandata market 617. E’ anche vero che, attraverso i codici dell’avviso di giacenza, è possibile riconoscere il tipo di atto che la lettera contiene. Di conseguenza, possiamo farci un’idea di chi possa essere il mittente.

Raccomandata market 617: cosa è?

Una raccomandata che presenta i codici 617, 648, 649 e 669 conterrà dati o documenti importanti inviati da banche (relativi a carte di credito o bancomat). Ed anche comunicazioni da parte di aziende, oppure solleciti di pagamento per le utenze.

Nello specifico, i codici 617 e 669 sono identificativi delle raccomandate inviate da parte della casa madre contenenti i richiami per l’automobile. Nel caso, per esempio, di un difetto di fabbrica a causa del quale è necessario portare la vettura in un’officina autorizzata.

Sebbene ogni raccomandata abbia il suo codice che la identifica in maniera precisa, le prime tre cifre sono indicative della tipologia dell’atto.
Ne consegue che, per gli atti dello stesso tipo, i codici presenti sul cartoncino avranno sempre le prime tre cifre identiche.

Cosa accade se nessuno è presente?

Quando il destinatario non è presente in casa al momento della consegna di una raccomandata market 617, il postino lascia nella cassetta della posta un avviso. Si tratta di un cartoncino di colore verde o bianco su cui sono riportati il luogo dove si potrà provvedere a ritirare la lettera, oltre ovviamente al giorno da cui ciò sarà possibile. La raccomandata potrà essere ritirata entro trenta giorni presso l’ufficio postale.

In questo modo la raccomandata viene messa in giacenza e può rimanervi fino a un mese. Il destinatario può ritirarla senza pagare nulla per il deposito. Altrimenti, qualora quest’ultimo non dovesse provvedere al ritiro, con la dicitura di “compiuta giacenza” la raccomandata viene rispedita al mittente.

In questo caso, seppur la lettera non sia stata ritirata è comunque considerata conosciuta dal destinatario. Fanno eccezione gli atti giudiziari che restano in giacenza per centottanta giorni.

Altri tipi di raccomandata

Quando si riceve una raccomandata, il primo riferimento importante è dunque il colore del cartoncino. In particolare, l’avviso può essere verde quando contiene atti giudiziari o avvisi di giacenza per multe. Il colore sarà bianco, invece, nei casi di lettere di diffida, richieste di pagamento o contestazioni, ecc.
Il secondo riferimento che aiuta a risalire alla tipologia e alla provenienza della raccomandata è il codice numerico riportato sul cartoncino.

Le raccomandate market 648 sono molto simili a quelle 649 e possono avere gli stessi contenuti. Generalmente dal codice si identifica la provenienza o ci si può rendere conto più o meno cosa possa contenere. 

Altri codici che possono identificare una raccomandata sono: il 665, che può avere significati, il 670 che indica le cartelle di Equitalia. Il 650, invece, indica invece le comunicazioni da parte dell’INPS. Mentre il 616 e il 615 viene emessa in seguito al mancato pagamento del bollo della propria vettura. Le raccomndate con il codice 608 provengono invece da un ente che notifica un proprio atto. Quelle che vanno dal numero 12 al 15 indicano le raccomandate semplici.

Esistono anche gli atti giudiziari che vengono identificati con il codice 786.

[Foto: www.adnkronos.com]

 

Loading...

Vi consigliamo anche