0 Condivisioni 432 Leggi tutti gli articoli

Reddito di cittadinanza. Inps a caccia di nuovi beneficiari

Alessandro Crupi - 27 settembre 2019
Alessandro Crupi
27 settembre 2019
432 Leggi tutti gli articoli
Inps-Reddito-di-cittadinanza

Inps PER tutti“. Si chiama così il nuovo progetto dell’Istituto di Previdenza Sociale italiano che si pone l’interessante obiettivo di intercettare nuovi beneficiari del Reddito di cittadinanza.

L’Inps in aiuto di chi non può chiedere il Reddito di cittadinanza

L’iniziativa partirà il 9 ottobre con una fase di sperimentazione in importanti centri abitati assunti come cosiddette “città pilota”: Roma, Milano, Napoli, Bologna e Torino. Ma, concretamente, in cosa consiste il progetto dell’Inps sul Reddito di cittadinanza?

Partendo dalla premessa che questa misura di sostegno interessa una porzione più ampia di cittadini e famiglie rispetto a quella prevista finora, l’Inps vuole raggiungere tutte queste persone al momento fuori dal Reddito di cittadinanza ma che ne dovrebbero beneficiare in quanto escluse a causa di condizioni di oggettiva difficoltà logistica e sociale.

Si tratta, in particolare, di una fetta di popolazione italiana che non può godere del provvedimento per non essere in grado di usare gli strumenti informatici, che versa in stato di disagio personale o perché emarginata geograficamente.

Cittadini anche in stato di povertà, che avrebbero tanto bisogno del Reddito di cittadinanza o di altre misure di supporto al reddito come Naspi o bonus bebè i quali, per i motivi sopraccitati, non hanno la possibilità di inoltrare la richiesta.

Inps alla ricerca di cittadini per il Reddito di cittadinanza e non solo

Ed ecco allora che questa volta è l’Inps ad andare dal cittadino piuttosto che il contrario, come evidenziato nel messaggio dell’Istituto n. 3449 del 24 settembre 2019. Per questa ragione, l’Inps sta formalizzando accordi con enti locali, associazioni di volontariato e organizzazioni non governative per intercettare le persone con maggiori difficoltà aventi i requisiti di accesso alle prestazioni dell’Istituto, tra cui il Reddito di cittadinanza.

La prima tipologia di cittadini che sarà oggetto dell’attenzione dell’Inps riguarda coloro che sono senza fissa dimora mediante installazione di gazebi o mezzi mobili nei posti in cui si trovano abitualmente.

Volontari e dipendenti Inps gli faranno compilare questionari per avere il quadro della loro situazione economica in modo da capire se ciascuno di loro ha diritto a:

  • Reddito/pensione di cittadinanza previo ISEE/DSU;
  • Assegno familiare dei Comuni;
  • Assegno di maternità dei Comuni;
  • BONUS bebè;
  • Premio nascita;
  • Bonus Asilo nido;
  • NASpI;
  • Assegno sociale;
  • Invalidità civile (in corso d’implementazione).

(Foto: www.fiscoetasse.com)

Loading...

Vi consigliamo anche