0 Condivisioni 200 Leggi tutti gli articoli

Ritirata mozzarella di bufala per rischio meningite

Alessandro Crupi - 1 dicembre 2019
Alessandro Crupi
1 dicembre 2019
200 Leggi tutti gli articoli
Mozzarella di bufala

Una partita di mozzarella di bufala a marchio Cilento che proviene da Cellole nel Casertano e commercializzata in Canada è stata ritirata dal mercato per motivi precauzionali di tipo sanitario.

Mozzarella di bufala contaminata

Si è scoperto, infatti, che in questa mozzarella di bufala si annidava l’insidioso batterio Listeria monocytogenes, molto pericoloso per la salute dell’uomo su persone a rischio in quanto può anche causare l’insorgere di malattie gravi come la meningite. Il batterio, infatti, può portare alla listeriosi, il quale arreca danni anche piuttosto seri alla salute.

Ciò avviene in modo particolare nei soggetti immunodepressi e nei malati di Aids, cancro e diabete, oltre che nelle fasce deboli della popolazione come anziani, neonati, bambini e donne in gravidanza. In caso di malanni più blandi si tratta di intossicazioni alimentari ma in quelli più estremi gli effetti del batterio sono ben più pericolosi.

Allarme salute in Canada per mozzarella di bufala campana infetta

E qui entriamo in campi minati quali encefaliti, sepsi e meningiti. Alla notizia ha fatto seguito l’immediato ritiro della mozzarella di bufala incriminata dalla Canadian Food Inspection Agency (Cfia, l’agenzia governativa che gestisce gli alimenti e salvaguardia la salute dei cittadini) essendo stato messo in allerta l’intero sistema sanitario canadese.

Le regioni dello Stato nordamericano più indiziate in tal senso sono il Quebec e l’Ontario. La mozzarella di bufala è commercializzata in Canada dalla Am Berchicchi avente sede a Montreal nel Quebec. Non è ancora chiaro, invece, se questa stessa partita di mozzarella campana sia stata venduta anche in Italia.

(Foto: www.salerno.italiani.it)

Loading...

Vi consigliamo anche