0 Condivisioni 390 Leggi tutti gli articoli

Sciopero Alitalia 26 luglio rinviato al 6 settembre

Alessandro Crupi - 25 luglio 2019
Alessandro Crupi
25 luglio 2019
390 Leggi tutti gli articoli
Sciopero-Alitalia

Differito lo sciopero di piloti e assistenti di volo di Alitalia al 6 settembre. La giornata di mobilitazione, proclamata da Anpac, Anpav e Anp, era stata prevista per venerdì 26 luglio ma ha subìto un rinvio. Confermato, invece, quello di 4 ore (dalle 10 alle 14) delle stesse categorie di lavoratori indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti.

Il rinvio dello sciopero Alitalia deciso dai sindacati

A decidere di rimandare lo sciopero di Alitalia sono state le sigle professionali delle categorie interessate (piloti e assistenti di volo) dopo l’invito rivolto dal Garante degli scioperi e dall’ordinanza del Ministero dei trasporti guidato da Danilo Toninelli.

Martedì lo stesso Dicastero aveva già provveduto a diminuire di 4 ore l’agitazione rispetto all’iniziale astensione di 24 ore indette dai sindacati. Anche l’Unione sindacale di base (Usb) si è adeguata a questa decisione ma ha comunque espresso una critica molto dura verso l’ordinanza del Ministero.

Dura critica dell’Usb al Ministro Toninelli

“L’atto del Ministro – ha rilevato l’Usb – va nella medesima direzione di molti suoi predecessori di restringere ancor di più il diritto di sciopero oltre gli enormi limiti imposti dalla legge tra le più restrittive in Europa, tra l’altro nella difficoltà di dare risposte ai grandi problemi di un settore senza regole da decenni, tra l’altro in un momento particolare nel quale lo spettro del piano Alitalia che aleggia sui lavoratori.

Ci aspettiamo comunque che il Ministro confermi l’impegno assunto nel tavolo di ieri di convocare per un contratto con i vettori entro settembre prossimo (fonte www.rainews.it)”.

Il rinvio dello sciopero Alitalia segue il mercoledì nero dei trasporti

La scelta di rimandare lo sciopero Alitalia segue il vero e proprio mercoledì nero appena trascorso per chi ha deciso di mettersi in viaggio a causa dello sciopero che ieri ha colpito i trasporti in Italia.

Dopo che i sindacati hanno detto “no” all’istanza di rinvio del Garante, lo sciopero del 24 luglio è stato confermato interessando treni, bus, metropolitane, trasporto marittimo, autostrade, taxi e autonoleggio.

La mobilitazione ha interessato anche il versante del trasporto pubblico locale. Corse dei treni bloccate per 8 ore dalle 9 alle 17.

(Foto: www.ilmessaggero.it)

Loading...

Vi consigliamo anche