0 Condivisioni 488 Leggi tutti gli articoli

Smartphone, ecco quelli più dannosi per la salute

Alessandro Crupi - 28 maggio 2019
Alessandro Crupi
28 maggio 2019
488 Leggi tutti gli articoli
Smartphone

Gli smartphone sono ormai parte molto viva e influente della nostra vita quotidiana. Li usiamo in ogni momento della giornata, ormai quasi senza accorgercene.

Smartphone, attenzione al Sar

Ma bisogna fare attenzione a come li utilizziamo perché, è risaputo, gli smartphone emettono onde elettromagnetiche che non ci fanno certo bene. Per misurare il livello di pericolosità viene in soccorso un importante indice, chiamato Sar.

Sar sta per “Specific absorption rate”, ovvero il quantitativo di energia (in questo caso di onde elettromagnetiche) assorbito dal tessuto umano in un determinato arco temporale.

Più è elevato maggiore è, ovviamente, l’effetto dannoso che lo smartphone può causare a chi ce l’ha in uso. La legge stabilisce il massimo valore di Sar consentito, pari a 2W/kg.

Le classifiche aggiornate a maggio

Tutti gli smartphone in commercio hanno un livello di Sar inferiore a questo valore. Tuttavia, tra di loro c’è una grossa differenza di questo elemento nella fascia di prezzo media, a cui appartengono quelli più venduti.

Secondo i valori di Sar raccolti in vari database pubblici, la classifica aggiornata a maggio 2019 vede svettare al primo posto lo Xiaomi Mi A1 con 1,75 W/kg di Sar. Ecco quella completa:

  • Xiaomi Mi A1 – 1,75W/hg
  • OnePlus 5T – 1,68 W/kg
  • Xiaomi Mi Max 3 – 1,58 W/kg
  • ASUS ZenFone 6 – 1,57 W/kg
  • OnePlus 6T – 1,55 W/kg
  • HTC U12 Life – 1,48 W/kg
  • Xiaomi Mi Mix 3 – 1,45 W/kg
  • Google Pixel 3 XL – 1,39 W/kg
  • OnePlus 5 – 1,39 W/kg
  • Xiaomi Mi9 – 1,389 W/kg

Per quanto riguarda, invece, la graduatoria dei cellulari più virtuosi sotto questo aspetto, ovvero con i più bassi valori di Sar, troviamo una forte prevalenza di Samsung:

  • Samsung Galaxy Note 8 – 0,17 W/kg
  • ZTE Axon Elite – 0,17 W/kg
  • LG G7 – 0,24 W/kg
  • Samsung Galaxy A8 – 0,24 W/kg
  • Samsung Galaxy A30 – 0,248 W/kg
  • Samsung Galaxy S8+ – 0,26 W/kg
  • Samsung Galaxy S7 edge – 0,26 W/kg
  • Samsung Galaxy A50 – 0,27 W/kg
  • HTC U11 Life – 0,28 W/kg
  • LG Q6/Q6+ – 0,28 W/kg

Le precauzioni per combattere le radiazioni degli smartphone

Al di là di tutto esistono semplici precauzioni che possono rendere la vita difficile alle radiazioni emesse dagli smartphone di ultima generazione. Sono in tutto 5:

  • Evitare conversazioni lunghe
  • Allontanare il dispositivo dal cervello
  • Usare preferibilmente un auricolare nelle chiamate prolungate
  • Disattivare la connessione 4G quando è possibile connettersi alla rete Wi-Fi
  • Tenere a debita distanza il cellulare da parti intime e organi vitali.

(Foto: www.tecnoandroid.it)

Loading...

Vi consigliamo anche