0 Condivisioni 449 Leggi tutti gli articoli

Mantenimento eredità, cosa avviene con l’ex?

Martina Manoni - 3 febbraio 2019
3 febbraio 2019
449 Leggi tutti gli articoli
mantenimento eredità ex coniuge

Mantenimento eredità, cosa deve fare l’ex coniuge? Molte persone vogliono sapere cosa potrebbe succedere all’assegno di mantenimento se l’ex coniuge riceve un’eredità che migliora le sue condizioni economiche. In poche parole, in caso di eredità dopo il divorzio, l’assegno di mantenimento aumenta? Ipotizziamo che dopo una separazione consensuale, l’ex marito sia tenuto a versare alla moglie un assegno di divorzio di 500 euro mensili. Se dopo un anno l’ex marito riceve l’eredità del padre defunto, l’ex moglie ha diritto a chiedere il ricalcolo dell’assegno?

Come vengono calcolati gli assegni di mantenimento e di divorzio?

Prima di affrontare il discorso del mantenimento eredità, vediamo come vengono calcolati gli assegni di mantenimento (che scatta in caso di separazione) e di divorzio (che scatta dopo il divorzio sostituendo quello di mantenimento). Fino a qualche anno fa queste due misure di sostegno erano calcolate con gli stessi criteri. In entrambi i casi l’obiettivo era quello di garantire al coniuge con il reddito inferiore la stessa qualità di vita che aveva durante il matrimonio.

In poche parole, si eliminavano le differenze economiche tra i due ex coniugi, cercando di arrivare ad una situazione di parità. L’assegno di divorzio, dopo il 2017, elimina in modo definitivo ogni legame tra i due coniugi, compreso il diritto al mantenimento. Per quanto riguarda invece l’assegno di mantenimento vigono ancora le vecchie regole. Il coniuge con reddito più basso ha diritto ad un mantenimento, tenendo in considerazione il tenore di vita che aveva durante il matrimonio.

Mantenimento eredità: quanto incide sull’assegno?

Tornando al discorso del mantenimento eredità, sulla base di questi recenti cambiamenti, le regole sono cambiate. Prima della riforma del 2017, se il coniuge tenuto a versare il mantenimento riceveva un’eredità, doveva versare automaticamente un assegno più corposo all’ex coniuge. Oggi, dopo la riforma, non è più cosi e l’ex coniuge non può in alcun modo rivendicare un aumento dell’assegno di mantenimento in caso di eredità.

[Foto: www.investigazioni-firenze.it]

Loading...

Vi consigliamo anche