0 Condivisioni 428 Leggi tutti gli articoli

Trovato cadavere di una ventenne nel siracusano

Emanuele Calderone - 19 marzo 2018
Emanuele Calderone
19 marzo 2018
428 Leggi tutti gli articoli
Carabinieri trovano corpo di ragazza uccisa nel siracusano

Il corpo della ventenne Laura Petralito è stato ritrovato senza vita nella località di Canicattini Bagni, un piccolo centro in provincia di Siracusa. La giovane era scomparsa nella nottata tra il 17 e il 18 Marzo. Lascia due figli: un bambino di quattro anni e uno di appena 18 mesi.

A denunciare la scomparsa della ragazza era stato il padre, allarmatosi dopo non averla vista rientrare in casa. A nulla sono servite le innumerevoli chiamate fatte al telefono di Laura, né tanto meno quelle fatte al telefono del compagno della giovane, Paolo Cugno. L’uomo è stato sentito a lungo dai Carabinieri del posto, poiché sembra che nell’ultimo periodo i rapporti tra i due fossero particolarmente tesi. A confermarlo è stato il colonnello Luigi Grasso, che ha dichiarato “Stiamo ricostruendo la vita della ragazza e la situazione di coppia non ci appare serena. Sembra che Laura litigasse spesso con il compagno ma al momento è difficile dire di più. Al momento abbiamo diverse persone sottoposte ad interrogatorio: è fondamentale ricostruire gli ultimi spostamenti della vittima e le persone che ha frequentato. Dobbiamo anche capire se c’è un legame con il luogo dove è stato ritrovato il cadavere”.
Il corpo della giovane ha ferite ovunque ed è stato rinvenuto in mezzo ai campi.

La sindaca del piccolo centro, Marilena Miceli, ha così commentato l’accaduto “Per molti anni sono stata assessora ai Servizi sociali del Comune e ho seguito Laura da vicino. Per me lei è parte della nostra grande famiglia, è una ragazzina dolcissima che nonostante le vicissitudini familiari ha sempre mostrato forza e sorriso. Siamo riusciti a crescerla con amore e ha imparato anche a fare la mamma, sotto le nostre cure e della famiglia del giovane papà”. La donna ha poi proseguito dicendo “Due settimane fa abbiamo inaugurato una targa in piazza Dante Alighieri in memoria di tutte le donne morte per mano violenta adesso non trovo parole. Tutta la nostra città è ferita e si stringe attorno al figlioletto di Laura, l’altra vittima di questa assurda tragedia e ai familiari”.

[aggiornamento ore 7.12]

Il compagno della giovane Laura Petralito, Paolo Cugno, ha confessato l’omicidio: alla base del folle gesto ci sarebbero ragioni legate alla gelosia. L’uomo era anche il padre del piccolo di 8 mesi. E’ stato fermato dai carabinieri con l’accusa di omicidio.

[fonti articolo: repubblica.it, ilfattoquotidiano.it, corriere.it]
[foto: cinquequotidiano.it]

Loading...

Vi consigliamo anche