0 Shares 250 Views
00:00:00
16 Aug

Arriva in Italia il primo pandoro con farina di insetti

La Redazione - 22 dicembre 2017
La Redazione
22 dicembre 2017
250 Views
Pandoro insetti MasterBug

E’ un pandoro uguale a quello che acquistate nei supermercati. Al suo interno troverete ingredienti come il burro e le uova, ma anche il latte e la farina bianca, solo che nell’impasto c’è il 20% di insetti, più precisamente, i bachi da seta. Una ricetta nuova, per un dolce classico che da decenni piace sia ai grandi che ai piccini.

Il nuovo pandoro è un’esclusiva tutta italiana, nata dalla fervida mente di MasterBug, uno chef noto in svariate trasmissioni Rai e Mediaset, che, oltre a curare un blog personale molto conosciuto su Internet, negli ultimi anni si sta specializzando in ricette stravaganti e innovative.

In effetti questo pandoro non fa altro che rispettare il Novel Food, ossia quel tipo di alimenti contenenti insetti. Un modo per diversificare il mercato e che, a partire dal 1° gennaio del 2018, consentirà a queste minuscole creature di diventare un ingrediente commestibile per svariati piatti.

Chi ha assaggiato il pandoro di MasterBug assicura che il gusto è molto simile a quello tipico della versione tradizionale. Una differenza è il sapore, che ricorda in qualche modo la nocciola. Gli insetti, stando alle ultimissime ricerche in campo gastronomico, contengono un alto tasso di proteine e di carboidrati, che potranno arricchire la nostra dieta.

Basti pensare al baco da seta contenuto nella farina utilizzata per il nuovo pandoro di MasterBug: formato da oltre centro grammi di proteine e da cinquanta di grassi, presenta evidenti tracce di carboidrati, fibre, e contiene un valore energetico di alta qualità.

Naturalmente i fan del pandoro classico non sono ancora pronti a questo tipo di innovazioni, ma gli insetti costituiranno nel prossimo futuro, stando agli esperti, una fonte imprescindibile di nutrimento per milioni di persone in tutto il mondo. Oltre a diventare una soluzione economica conveniente per molti Paesi, che permetterà di sfamare un gran numero di persone.

Gli insetti non solo danno maggiori garanzie in termini proteici, ma grazie alla loro diffusione capillare possono contare su scorte illimitate: di certo molte di queste creature non rischiano l’estinzione. Lo scetticismo è ancora ampiamente diffuso verso questo tipo di alimenti, ma solo il tempo potrà abbattere le riserve mentali che milioni di cittadini hanno nei suoi riguardi.

Il pandoro riconduce alla tradizione del Natale, un prodotto tipico delle feste che, negli anni, non ha mai subito modifiche. Ma l’utilizzo della farina con bachi da seta allargherà il mercato del Novel Food anche ai cibi dolci e consentirà alle produzioni italiane specializzate nei panettoni di diffondersi nel resto dell’Europa.

[Foto: primapaginaitaly.com]

Loading...

Vi consigliamo anche