0 Shares 278 Views

Eclissi Totale di Luna, come vederla

Alessandro Crupi - 24 luglio 2018
Alessandro Crupi
24 luglio 2018
278 Views
Luna-Eclissi

La sera del 27 luglio sarà una data da segnare in calendario per astrofili e per chi, semplicemente, desidera ammirare le meraviglie offerte dal cielo d’estate.

L’eclissi di Luna più lunga del secolo

Si assisterà, infatti, alla più lunga eclissi totale di Luna di questo secolo con una durata complessiva di ben un’ora e 43 minuti (103 minuti totali). Un evento assolutamente da non perdere per lo spettacolo naturale e per la suggestione che donerà alla portata di tutti in quanto perfettamente visibile ad occhio nudo da ogni parte d’Italia.

E per non farsi sfuggire l’occasione sarà importante iniziare a stare con il naso all’insù puntando lo sguardo sul nostro satellite a partire dalle 19.14 quando la Luna apparirà in fase di penombra.

Dalle 20.24, invece, la Luna entrerà nel cono d’ombra della Terra uscendone definitivamente alle 00.19 (per un periodo di tempo totale pari a tre ore e 55 minuti) mentre l’eclissi totale vera e propria avrà inizio alle 21.30 con il suo momento-clou previsto per le 22.22, per poi avviarsi verso la conclusione alle 23.12.

Eclissi e non solo. Ci sono anche Marte, Giove e Venere

La durata così lunga dell’eclissi è dovuta al fatto che, venerdì 27 luglio, la Luna si trova alla massima distanza dalla Terra (detta ipogeo) e, quindi, ha bisogno di maggior tempo per uscire dal cono d’ombra del nostro pianeta.

La stessa Luna si svelererà con il colore rossastro tipico della fase di eclissi perché, non essendo investita direttamente dalla luce solare, viene illuminata da quella rifratta emessa dall’atmosfera terrestre, in cui il rosso è la tinta cromatica dominante.

Ma non ci sarà solo l’eclissi totale di Luna ad ornare questo cielo estivo. Il suggestivo fenomeno astronomico che si staglierà sui cieli di Europa, Asia, Africa, Australia e Nuova Zelanda sarà accompagnato dalla vista combinata dei tre pianeti più luminosi visibili dalla Terra: Marte, Giove e Venere.

A loro si aggiunge Saturno e la stazione sperimentale Iss, in transito alle 21.15, poco prima dell’inizio dell’eclissi totale di Luna e osservabile al telescopio. Un menù affascinante, ricco e variegato da parte della volta celeste.

Loading...

Vi consigliamo anche