0 Shares 240 Views
00:00:00
16 Aug

San Pasquale Baylon, il Santo spagnolo

LaRedazione - 17 maggio 2018
LaRedazione
17 maggio 2018
240 Views
San Pasquale Baylon

Il 17 maggio si festeggia San Pasquale Baylon, religioso e mistico spagnolo. Vari i festeggiamenti anche in Italia.

San Pasquale Baylon, i festeggiamenti

Il 17 maggio si ricorda San Pasquale Baylon, mistico spagnolo dell’Ordine dei Frati Minori Alcantarini. Pasquale Baylón nasce a Torrehermosa il 16 maggio 1540 e muore a Villarreal il 17 maggio 1592.

È considerata un’importante figura religiosa della Spagna, paese in cui ha vissuto e nel quale ha svolto tutti i suoi servizi per la comunità cristiana, anche in qualità di esperto in concetti mistici e spirituali. 

Pascual, questo era il suo nome spagnolo, era figlio di umili genitori. Per aiutare la famiglia, fin da bambino iniziò a lavorare in un allevamento di pecore come garzone. Nel 1564 pronunciò i voti e iniziò un lungo periodo di tirocinio all’interno del Convento, occupandosi del servizio di portineria e servendo i Fratelli, aiutandoli nelle piccole incombenze quotidiane. Nel corso della sua breve vita si sottopose spesso a sacrifici, quali lunghi periodi di digiuno e punizioni corporali. Anche per questo motivo morì giovanissimo, a soli 52 anni, a causa di un fisico debilitato, stanco e provato. 

Festeggiamenti in Italia

San Pasquale Baylon è stato proclamato beato il 29 ottobre 1618 da papa Paolo V. La canonizzazione è arrivata nel 1690 da papa Alessandro VIII. È festeggiato il 17 maggio. Nel 1897 papa Leone XIII lo proclamò patrono delle opere eucaristiche e dei congressi eucaristici. San Pasquale Baylon è molto venerato in Spagna ma anche in Italia, soprattutto nella zona di Napoli e provincia.

In molti paesi del napoletano il 17 maggio rappresenta la festa in onore al Santo. Anche a Reggio Calabria e in provincia, come nel paesino di Chorio di San Lorenzo, ogni 17 maggio si celebra una Messa in onore di San Pasquale. Ed inoltre feste in piazza dove si servono anche biscotti e pasticcini ripieni di zabaione, proprio per ricordare questo cibo che l’iconografia gli attribuisce. È patrono di Tollo, in provincia di Chieti, dove nel giorno del suo ricordo è festa cittadina.

Infatti, viene considerato il Santo protettore dei pasticceri. A Napoli viene considerato il Santo protettore delle donne

[Foto: www.lalucedimaria.it]

Loading...

Vi consigliamo anche