0 Condivisioni 500 Leggi tutti gli articoli

Tredici espulsi in una partita. Match sospeso

LaRedazione - 3 luglio 2018
LaRedazione
3 luglio 2018
500 Leggi tutti gli articoli
Tredici espulsi in una partita

Tredici giocatori espulsi in una partita. Un dato curioso che ha portato alla sospensione della partita. L’episodio si è verificato in occasione di una partita internazionale di basket.

Tredici espulsi in una partita. Un record

Non è normale assistere ad un episodio del genere. Il dato di tredici espulsi in una partita rappresenta un evento eccezionale. Una situazione che non dovrebbe mai verificarsi. Considerando soprattutto la caratura dell’incontro. Infatti, la furiosa rissa in questione si è scatenata nel finale del terzo quarto di Filippine-Australia, partita giocata a Manila. Il match era valido per il sesto turno del girone B del gruppo asiatico di qualificazione ai Mondiali di Cina 2019.

Al minuto 23’59” è scoppiata la scintilla che darà il via alle “botte” tra i vari protagonisti presenti sul parquet. E pensare che in quel momento l’incontro ormai aveva preso una piega positiva per gli ospiti. Infatti, si era sul 48-79.

La dinamica

Tutto è iniziato a causa di uno spintone del filippino Aguilar all’avversario Gliddon, a cui ha fatto seguito l’intervento dell’australiano Kickert. Veemente l’intervento del giocatore che ha sferrato un potente cazzotto allo stesso Aguilar spedendolo al tappeto. Kickert è stato subito circondato e aggredito da tutta la panchina della squadra di casa.

Si è creata una vera rissa. Spintoni, sedie lanciate, cazzotti, e chi più ne può più ne metta per ben due minuti. Un combattimento in piena regola. Naturalmente, placati gli animi, se così si può dire, la parola è passata agli arbitri.

Davanti agli schermi, i giudici di gara hanno passato in rassegna le immagini. Si è arrivato quindi alla drastica decisione. Cartellino rosso, infatti, per 9 filippini (Aguilar, Rosato, Pogoy, Romeo, Wright, Blatche, Abueva, Castro e Cruz) e 4 aussie (Kickert, Maker, Gliddom e Sobey).

Amara conclusione

La partita, tuttavia, è ripresa da regolamento. In campo le Filippine hanno potuto schierare i “soli” tre giocatori rimasti a disposizione. Si giocava, quindi, fino al minuto 28’03” finchè la partita terminava sul punteggio di 53-89 per l’Australia. Infatti, le uscite per 5 falli di Fajardo e Norwood non permettevano alla squadra filippina di continuare il match. La regola prevede che nel basket bisogna essere almeno in 2 in campo. 

La partita veniva sospesa definitivamente. Resterà la brutta pagina di sport ed il recordo di tredici espulsi in una partita.

[Foto: www.varesepolis.it]

Loading...

Vi consigliamo anche